Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Servizio Diocesano
per il Catecumenato

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubemail

Mercoledì delle Ceneri: inizio di Quaresima in Cattedrale con l’Arcivescovo e i catecumeni

Il 6 marzo 2019 alle 21 in Cattedrale mons. Nosiglia presiede la celebrazione con il rito di elezione o iscrizione del nome
l rito dell’elezione dei catecumeni in Duomo a Torino il 14 febbraio 2018 (foto: Andrea Pellegrini_LaVoceEilTempo)
Facebooktwitterredditpinterestlinkedin

Mercoledì 6 marzo 2019 alle 21 in Cattedrale mons. Nosiglia presiede la celebrazione delle Ceneri con il rito di elezione o iscrizione del nome per i catecumeni.

Questo rito definisce il senso della chiamata decisiva: il catecumeno diventa un eletto a cui si richiede una fede illuminata e una ferma volontà di ricevere i sacramenti della Chiesa nelle prossime feste pasquali.

Il rito dell’elezione risale alla fine del III secolo. Con esso la Chiesa si assume la responsabilità dell’idoneità della persona a ricevere i sacramenti. Questa tappa suppone una conversione di tutta la vita a Gesù, una fede illuminata, un’esperienza di vita nella Chiesa.

Il catecumeno manifesta il desiderio di ricevere i sacramenti, iscrivendo il proprio nome sul registro dei futuri battezzati. Dopo l’iscrizione del nome vi è la “preghiera per gli eletti” (i catecumeni) e il congedo con la consegna del crocifisso da parte dell’Arcivescovo.

Con il rito dell’elezione inizia per i catecumeni l’ultimo periodo di più intensa preparazione ai sacramenti dell’iniziazione cristiana, che verranno conferiti durante la Veglia di Pasqua. Si tratta di un tempo di ritiro e di preparazione: quaranta giorni, che richiamano i quarant’anni nel deserto raccontati dall’Esodo e i quaranta giorni di digiuno vissuti da Gesù nel deserto prima di iniziare la sua vita pubblica. Gli eletti saranno chiamati a vivere un tempo di prova che parli a loro ulteriormente di Dio: è il tempo della purificazione.

Il Battesimo, la Cresima e l’Eucaristia (sacramenti dell’Iniziazione cristiana) inseriscono l’uomo nella luce del mistero pasquale, reintegrando l’uomo nell’amicizia e nella relazione con Dio.

Per ulteriori informazioni consultare il sito del Servizio diocesano per il Catecumenato