Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Ufficio
Liturgico

Seguici su
facebooktwitterrssyoutubemail
Proclamare la Parola

La domenica della Parola. La Parola nella celebrazione eucaristica domenicale

Sussidio per la celebrazione parrocchiale della Domenica della Parola a cura dell'Ufficio Liturgico Diocesano

Le parrocchie che lo desiderano possono unirsi alla proposta della famiglia paolina e della comunità di sant’Egidio di celebrare la  Domenica della Parola il giorno 24 settembre. Per l’occasione, l’Ufficio Liturgico ha preparato un piccolo sussidio per sottolineare l’importanza della Parola nella celebrazione eucaristica domenicale, sia intronizzando e incensando la Bibbia o l’Evangeliario prima della […]

I gesti e i riti della Liturgia della Parola

Con questo ultimo articolo, completiamo il percorso all’interno della riscoperta della celebrazione della Parola di Dio, frutto del recente Sinodo dei vescovi italiani. Tra le tante indicazioni già segnalate per migliorare e qualificare sempre di più la proclamazione liturgica della Parola di Dio, ci sembra di poter affermare che il difetto principale delle nostre liturgie, […]

La Parola e il Pane: l’unità delle due mense

Nella celebrazione liturgica, la liturgia della Parola e la liturgia del sacramento sono così strettamente legate da costituire un unico atto di culto. Uno solo e identico, infatti, è il Pane di Vita che si dona ai fedeli, nella forma della Parola e del sacramento. Si tratta di due momenti speculari nelle loro dinamiche: come […]

La formazione del gruppo lettori

Riprendiamo in questo articolo il tema della formazione dei lettori, affrontato nell’articolo precedente. In particolare, dopo aver sottolineato l’importanza di costituire e organizzare un gruppo lettori, tentiamo di delineare il modo con cui svolge il suo servizio. Anzitutto, è indispensabile curare la propria formazione. Quando si parla di formazione dei lettori occorre distinguere diversi piani […]

Il gruppo dei lettori

[Il Signore] è presente nella sua Parola, giacché è lui che parla quando nella Chiesa si legge la Sacra Scrittura (SC7). Tale affermazione cancella ogni dubbio sull’opportunità o meno di costituire nelle nostre parrocchie un “gruppo dei lettori” che, con serietà e impegno, svolga un vero e proprio ministero liturgico. L’utilità di tale gruppo è […]

Parola: la preghiera dei fedeli

Tutta la Liturgia della Parola si svolge nel ritmo dell’ascolto e della risposta. La parola di Dio infatti è viva: bussa per essere accolta, attende per suscitare una risposta, scuote per provocare una conversione. Dopo averla udita essa scende nel cuore per toccarlo, così da rivoltarlo nello Spirito. A volte consola, a volte ferisce. La […]

Commentare la seconda lettura?

Quando e come può essere commentata anche la seconda lettura della Messa domenicale? In questo anno particolare dedicato a san Paolo, come valorizzare la proclamazione e il commento delle lettere paoline nella liturgia della Parola? La riforma del Lezionario liturgico ha predisposto la lettura semicontinua della lettere di san Paolo e di Giacomo nelle domeniche […]

L’abbondanza della Parola

In alcune comunità parrocchiali è d’abitudine semplificare la liturgia della Parola, omettendo la seconda lettura. È una possibilità prevista? In quali casi?. Uno dei desideri realizzati dal Concilio Vaticano II è stato quello di aprire con larghezza i tesori della Sacra Scrittura, per permettere ai fedeli, nel corso dell’anno liturgico, di ripercorrere l’intera storia della […]

L’atmosfera dell’ascolto

Spesso, nelle nostre celebrazioni, la liturgia della Parola inizia quando gran parte dell’assemblea non è ancora predisposta all’ascolto. Qualcuno è in ritardo e cerca un posto a sedere, altri si ricordano di non avere acceso un candela e si alzano per provvedere. C’è anche chi è comodamente seduto, ma non è ancora pronto ad ascoltare […]

Lettori: «Parola di Dio». E basta

Alcuni lettori in chiesa, alla fine della loro lettura, dicono: «È parola di Dio». Non sarebbe utile correggere i Lezionari con l’aggiunta di questo piccolo verbo che indica la provenienza di quella lettura?Sì, se si dovesse dare una «certificazione» tipo denominazione di origine protetta (dop) oppure denominazione di origine controllata e garantita (docg)… Se si […]