Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Ufficio
Liturgico

Seguici su
facebooktwitterrssyoutubemail

Giornata mondiale dei Poveri

La prima edizione domenica 19 novembre 2017: sussidio con suggerimenti liturgico-pastorali. Celebrazione unitaria al Cottolengo e cena
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedin

Al termine del Giubileo della Misericordia (novembre 2016), Papa Francesco ha indetto la Giornata mondiale dei Poveri: la prima edizione si celebra quest’anno il 19 novembre 2017 sul tema: «Non amiamo a parole ma con i fatti».

In allegato i «Suggerimenti liturgici e pastorali» a cura di Caritas diocesana, in collaborazione con l’Ufficio Liturgico diocesano, e rivolti a parrocchie, comunità religiose, gruppi e associazioni. Contiene:

– il Messaggio del Pontefice

– indicazioni per l’animazione della celebrazione eucaristica

– proposte per l’animazione pastorale della comunità

Per evidenziare l’impegno delle singole comunità parrocchiali, delle Unità Pastorali, delle comunità religiose e associative è previsto un segno a livello diocesano, organizzato dalla Piccola Casa della Divina Provvidenza insieme con Caritas diocesana, a cui tutti i fedeli possono prendere parte. Domenica 19 novembre, a partire dalle ore 16.00, nella chiesa grande del Cottolengo (con ingresso in via San Pietro in Vincoli, angolo via Cottolengo) dove era stata aperta la Porta Santa della Misericordia, ci sarà una celebrazione eucaristica preceduta da una testimonianza di vita da parte di persone cadute in situazione di povertà.

La Messa verrà presieduta dal Padre Generale della Piccola Casa, don Carmine Arice e vedrà la partecipazione di un gruppo di fratelli in difficoltà accompagnati da gruppi e associazioni che li seguono. Sono invitati in modo particolare i servizi di carità – anche con le persone che ospitano e sostengono – e le comunità che per vari motivi non riescono a mettere in campo nessuna iniziativa per ricordare la Giornata.

Terminata l’Eucaristia seguirà una “merenda cinoira” per i fratelli in difficoltà con la presenza di qualche “personalità” della città, guidate dall’Arcivescovo. La cena deve essere prenotata per ovvie ragioni di spazio. Verranno accolte le prenotazioni fino ad esaurimento posti.

La prenotazione può anche essere richiesta dai centri di ascolto o dai servizi di carità delle parrocchie o delle associazioni scrivendo direttamente in Caritas Diocesana all’indirizzo caritas@diocesi.torino.it specificando nell’oggetto: richiesta cena 19 novembre. Il gruppo deve essere accompagnato da un operatore e non può essere più numeroso di 6 persone in totale.