Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Ufficio
Missionario

Seguici su
facebooktwitterrssyoutubemail

Giornata Mondiale Assistenza ai Malati di Lebbra

Scopo della Giornata non è soltanto di sollecitare l'indispensabile sostegno materiale e spirituale per quanti sono colpiti da tale male, ma anche di sensibilizzare alle drammatiche condizioni di povertà e ingiustizia. Occorre sconfiggere l'indifferenza, vera lebbra dello spirito.
facebooktwittergoogle_pluspinterest

 

La Giornata mondiale dei malati di lebbra è un grande appuntamento di solidarietà che si rinnova da cinquant’anni. Capi di Stato, autorevoli ricercatori, persone semplici, offrono il proprio contributo alla celebrazione di questo evento.

Fu istituita nel 1954 da Raoul Follereau, scrittore, poeta e giornalista francese che per il suo impegno nella lotta alla lebbra fu definito “apostolo dei malati di lebbra”. Follereau inseriva la lotta alla lebbra in un impegno più ampio contro ogni forma di emarginazione e di ingiustizia e si celebra ogni anno l'ultima domenica del mese di gennaio.

 

La Chiesa missionaria ha una lunga tradizione di assistenza verso i malati di lebbra, spesso abbandonati anche dai loro stessi familiari, ed ha sempre fornito loro, oltre alle cure mediche e all’assistenza spirituale, un'adeguata formazione per la prevenzione e possibilità concrete di recupero e reinserimento nella società. Infatti in molti paesi è ancora grave la discriminazione verso questi malati, per la presunta incurabilità del male e per le tremende mutilazioni che provoca. (Città del Vaticano - Agenzia Fides)

 
La nostra Diocesi, attraverso la raccolta per la Giornata Mondiale dei Malati di Lebbra, sostiene ogni anno numerose realtà (visualizza i PROGETTI SOSTENUTI), tra Istituti Religiosi ed Associazioni, impegnati nella prevenzione, cura e nell’accompagnamento per il reinserimento:
- In Africa: Guinea Eq., Ethiopia, Liberia, Madagascar, RCA, Sudan, Zimbabwe e Tchad
- In America: Brasile, Colombia e Messico
- In Asia: India