Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino
 Home Page » In Primo Piano » 2017 » Settembre » Mons. Nosiglia: la scuola è la "frontiera avanzata in cui edificare un mondo nuovo" 
Mons. Nosiglia: la scuola è la "frontiera avanzata in cui edificare un mondo nuovo"   versione testuale
Il Messaggio dell'Arcivescovo per l'inizio dell'anno scolastico 2017-18 e l'invito per la Settimana della scuola

In allegato il testo del Messaggio dell’Arcivescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia, per l’inizio dell’anno scolastico 2017-18. «La scuola», scrive l’Arcivescovo, è «la frontiera più avanzata in cui si può edificare quel mondo nuovo basato sull’accoglienza, la mutua conoscenza, il rispetto e la collaborazione tra ragazzi e giovani provenienti da diversi Paesi, culture, tradizioni e religioni. Per questo va sostenuta in ogni modo e messa in grado di raggiungere quest’obiettivo, con l’apporto di tutte le componenti sociali, dalla famiglia alla comunità civile e religiosa del territorio».

Il Messaggio è anche occasione per ricordare l’appuntamento con la Settimana della scuola e dell’Università giunta alla settima edizione. Da domenica 15 a venerdì 20 ottobre 2017 fitto calendario di iniziative e incontri che interesseranno alunni, docenti e genitori della comunità scolastica e universitaria.

Il tema di quest’anno è: «Sapere – Fare – Bene». Il rapporto tra la conoscenza e la cultura e il “fare”, che esige delle appropriate competenze, si coniuga con il “fare bene” e dunque con quelle qualità professionali, ma anche umane, spirituali ed etiche che forgiano la coscienza e ne orientano l’agire per il bene comune di tutti. «Mi auguro», scrive mons. Nosiglia, «che anche quest’anno le giornate intense della Settimana siano partecipate da tutte le componenti della scuola, dall’infanzia all’università, da quella statale, comunale e paritaria, alle scuole di formazione professionale».
 
In allegato il testo integrale del Messaggio dell’Arcivescovo.