Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubemail

Card. Poletto: sintesi omelie alle Messe di Natale

Comunicato stampa del 26/12/2009
Facebooktwitterpinterestmail
ARCIDIOCESI DI TORINO
UFFICIO COMUNICAZIONI SOCIALI
Via Val della Torre 3, 10149 Torino
Tel. 011.5156315 – fax 011.8283110 – comunicazioni@diocesi.torino.it
 

Vi trasmettiamo la sintesi delle omelie che l’Arcivescovo di Torino, card. Severino Poletto,  

ha pronunciato alla Messa di mezzanotte e alla Messa del giorno di Natale.
Si coglie l’occasione per rinnovare gli auguri di buone Feste.
 
SINTESI OMELIE ALLE MESSE DI NATALE
 
 
1 – Messa di mezzanotte (Duomo di Torino): sintesi
 
È la luce il segno del Natale. Il popolo che «camminava nelle tenebre», come ricorda il profeta Isaia, trova finalmente i suoi passi illuminati dall’evento tanto atteso, la nascita del Salvatore. Ma le tenebre, la notte dello spirito, è una realtà della nostra vita: dobbiamo riconoscere che spesso siamo dei poveri ciechi avvolti da tenebre e disorientamenti interiori che ci impediscono di raggiungere quelle certezze di verità che ci renderebbero sereni.
Ci sono in noi le tenebre della non fede e del peccato, ma anche le tenebre delle attuali difficoltà economiche in cui versano molte persone e molte famiglie e che rendono la vita pesante, difficile, carica di paure per il futuro e bisognosa di solidarietà.
La grazia del Natale, portatrice di gioia, ci ricorda che Dio nasce per esserci vicino, per indicarci la «luce» anche in mezzo alle sofferenze e alle difficoltà.
 
 
2 – Messa del giorno di Natale (Duomo di Torino): sintesi.
 
Siamo al centro della fede cristiana: Dio si è fatto uomo, come noi. Questo celebriamo oggi, nel Natale del Signore. Questo ci dice la pagina del Vangelo di Giovanni, così importante che dovremmo impararla a memoria, e meditare in silenzio ogni giorno.
Due idee, dunque: 1) la gioia per l’annuncio del Salvatore che viene. Una gioia che ci riempie la vita, dà all’esistenza forma e senso; 2) il nostro Dio si è fatto conoscere, si fa «riconoscere» da noi.
I problemi personali e sociali, anche gravi e drammatici in cui ci troviamo a vivere, siamo chiamati ad affrontarli alla luce di questa verità: l’amore di Dio è lo stesso amore, la stessa carità che siamo capaci di donare agli altri, perché in ogni persona, in ogni creatura, vediamo l’immagine stessa di Dio.
 

 
Prossimi appuntamenti con l’Arcivescovo:  
  • Domenica 27 dicembre, alle 11:15 celebra la S. Messa nella parrocchia S. Giulia in Torino.
  • Da lunedì 28 dicembre a lunedì 4 gennaio 2010 guida il pellegrinaggio in Terra Santa dell’Opera diocesana pellegrinaggi di Torino.
  • Mercoledì 6 gennaio 2010, alle 10, in Cattedrale, presiede la solenne concelebrazione eucaristica nell’Epifania del Signore. Partecipano anche le comunità etniche cattoliche presenti in diocesi di Torino (“festa dei popoli” ).   

Il Direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali
Don Livio DEMARIE
+39 377 1168020