Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
facebooktwitterrssyoutubemail

Giovani: verso l’estate si cammina insieme

facebooktwittergoogle_pluspinterestmail
A MARIA MADRE DELLA CHIESA E NATALE DEL SIGNORE UN PERCORSO COMUNE PER GLI ANIMATORI
Giovani: verso l’estate si cammina insieme
Lo spirito di collaborazione e amicizia sollecitato dalla condivisione del viaggio per la Gmg di Madrid
 
«E all’inizio ci fu il viaggio a Madrid…». È iniziata così la collaborazione tra i giovani dell’Up 17 che si poi è concretizzata in particolare in un più stretto «gemellaggio» fra le parrocchie Natale del Signore e Maria Madre della Chiesa. Così don David Duò, viceparroco a Natale del Signore racconta come è nata l’esperienza comune che si sta attuando negli ultimi 2 anni a livello giovanile nell’Unità di Santa Rita.
 
«Ci siamo trovati – racconta – sullo stesso pullman come giovani di Natale del Signore e giovani di Santa Rita e abbiamo condiviso così l’esperienza della Giornata Mondiale della Gioventù a Madrid. Una vicinanza che ci ha portato a riflettere su come nell’ambito dello stesso quartiere attraverso i legami di amicizia, le compagnie scolastiche si potessero realizzare anche esperienze parrocchiali comuni.
 
Di lì lo spirito di collaborazione ha coinvolto soprattutto le due parrocchie più piccole dell’Unità: Natale del Signore e quella di Maria Madre della Chiesa».
Una collaborazione che si è realizzata concretamente nella elaborazione di un percorso comune di preparazione per gli animatori dell’estate ragazzi.
 
«È stato un percorso – prosegue don Duò – che ha coinvolto una cinquantina di ragazzi delle superiori che hanno condiviso l’esperienza di prepararsi ad essere animatori dell’estate ragazzi, che poi si è comunque svolta autonomamente nelle due parrocchie».
 
Non una semplice «ottimizzazione degli sforzi», ma un vero e proprio «percorso di unità» per valorizzare lo spirito di amicizia e di condivisione «un modo per trasmettere ai nostri giovani – aggiunge – che qui non ci sono campanili da difendere, ma cose belle da costruire insieme».
 
Ed ecco che anche quest’anno il percorso formativo si ripeterà allargandosi anche, per i ragazzi più grandi, a temi che vanno al di la dell’animazione finalizzata all’estate.
 
«A i giovani degli ultimi anni delle superiori e agli universitari pensiamo di proporre anche incontri comuni di formazione cristiana, e magari qualche ritiro. Sono ragazzi che stanno bene insieme ed è importante riuscire a valorizzare questi legami di amicizia che si sono creati».
Federica BELLO
Testo tratto da «La Voce del Popolo» del 2 dicembre 2012