Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubemail

In festa per sei nuovi diaconi e indizione della visita pastorale

Comunicato stampa del 12/11/2011
Facebooktwitterpinterestmail
ARCIDIOCESI DI TORINO
UFFICIO COMUNICAZIONI SOCIALI
Via Val della Torre 3, 10149 Torino
Tel. 011.5156315 – fax 011.8283110 – comunicazioni@diocesi.torino.it
 

 Nella solennità della Chiesa locale il 13 novembre alle 16 l’ordinazione in Cattedrale
IN FESTA PER SEI NUOVI DIACONI
E INDIZIONE DELLA VISITA PASTORALE
 
(in allegato le fotografie dei nuovi diaconi)
 
Domenica 13 novembre, solennità della Chiesa locale, sarà letta in tutte le chiese la Lettera di indizione della Visita pastorale. La prima Unità pastorale che l’Arcivescovo visiterà è quella di Savigliano (Up 51) a partire dal 26 novembre.
Sul sito della Diocesi www.www.diocesi.torino.it nella sezione “Primo piano”, alla voce “Visita pastorale al via” potete trovare i testi della Lettera di indizione e della Preghiera per la visita pastorale.
 
Inoltre la diocesi festeggia e celebra l’ordinazione di 4 diaconi permanenti che hanno concluso il periodo quinquennale di formazione.
I nuovi diaconi sono Valter Casse, classe 1962, della parrocchia torinese Santa Maria Goretti, sposato, impiegato in un’azienda informatica;
Giovanni Peretti, classe 1951, residente nel territorio della parrocchia di San Giuseppe Cafasso a Torino, ma appartenente alla parrocchia di Corio, sposato, una figlia, medico di famiglia;
Gianpiero Ruffatto, classe 1969, della parrocchia di Favria, sposato, tre figli, operaio;
Andrea Variara, classe 1971, della parrocchia torinese Sant’Ignazio di Loyola, sposato, quattro figli, infermiere.
 
«Un cammino, quello diaconale – spiega don Giuseppe Tuninetti, delegato arcivescovile per il ministero, la vita e la formazione permanente dei diaconi – che garantisce una formazione spirituale, teologica e pastorale fondamentale per il mistero che svolgeranno». Un cammino che non si esaurisce con l’ordinazione, ma che prevede ancora periodici momenti di fraternità, di formazione spirituale permanente e di aggiornamento pastorale.
 
I diaconi coniugheranno la propria vita lavorativa e familiare con l’impegno nel servizio delle comunità della diocesi a cui già appartengono arricchendole così di una «presenza nuova». Presenze che, come aveva sottolineato l’Arcivescovo lo scorso 25 settembre nella celebrazione ai diaconi per l’inizio dell’anno pastorale, «capaci di pensare in grande, di servire in una Chiesa che si apre a sfide nuove, più vicine alle persone, fonti di speranza».
 
La celebrazione, presieduta dall’Arcivescovo domenica 13 alle 16 in cattedrale prevede anche l’ordinazione di due diaconi transeunti, studenti del Seminario Maggiore di Torino che nel 2012 diverranno sacerdoti. Si tratta di Stefano Bertoldini della parrocchia Madonna del Rosario di Torino e di Sanni Servais Yantoukoua N’Tia, della diocesi di Natintingou in Bénin. Stefano Bertoldini sarà ordinato il 4 giugno in Cattedrale, Servais Yantoukoua N’Tia sarà invece ordinato nella sua diocesi di appartenenza in Bénin.
 
Federica BELLO

 
Testo tratto da «La Voce del Popolo» del 13 novembre 2011
 
 

Il Direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali
Don Livio DEMARIE
+39 377 1168020