Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
facebooktwitterrssyoutubemail

“Lievito di fraternità”: chiusa la due giorni del clero diocesana

Giovedì 28 settembre 2017 terminato l'appuntamento annuale con la formazione permanente. ON LINE TUTTI I TESTI di relazioni e sintesi
facebooktwittergoogle_pluspinterestmail
La tradizionale due giorni del clero diocesana era in programma al centro congressi del Santo Volto (via Borgaro 1) a Torino nelle mattinate di mercoledì 20 (9.30-13) e giovedì 28 settembre 2017 (9.30-13 con il pranzo). Il sussidio «Lievito di fraternità» sul rinnovamento del clero a partire dalla formazione permanente curato dalla Segreteria generale della Cei è stato strumento di lavoro e riflessione per le due mattinate di studio.
Il sussidio intende offrire alcuni spunti «per il confronto, il discernimento e l’elaborazione di processi di rinnovamento» per un cammino che la nostra diocesi ha scelto di affrontare costituendo un’apposita Commissione per la formazione permanente del clero che – a partire da giugno 2017 – sta lavorando sia a livello di “impostazione” del tema e di linee di lavoro pastorale per i prossimi anni, a partire dalla valorizzazione e dal coordinamento di quanto già avviene, sia concretamente sugli appuntamenti che interpelleranno i sacerdoti a partire dal mese di settembre.

La Commissione è composta dal responsabile della formazione permanente del clero giovane e della Settimana di formazione che si tiene tradizionalmente in Liguria a gennaio (don Germano Galvagno), dal rettore del Seminario maggiore (don Ferruccio Ceragioli), da quattro parroci, uno per distretto e un religioso (don Davide Chiaussa, don Martino Ferraris, don Enrico Perucca, don Lorenzo Sibona e don Claudio Durando sdb per i religiosi) ed è coordinata da don Michele Roselli.

Il 20 settembre i lavori dell’assemblea si sono concretizzati in un confronto a tavoli per ascoltare la voce dei preti sul tema della formazione, su bisogni, risorse, fraternità, sulle esigenze di silenzio, di accompagnamento, di sperimentazioni nuove. La seconda giornata, il 28 settembre, prevedeva invece l’intervento di mons. Gualtiero Sigismondi, vescovo di Foligno e assistente generale dell’Azione Cattolica, per 16 anni formatore del Pontificio Seminario Regionale Umbro, docente di Teologia Sistematica (in allegato la sua intervista pubblicata sul settimanale diocesano “La Voce E il Tempo”) .

Le due giornate non intendevano essere un momento isolato di analisi e confronto, ma la tappa di un cammino articolato che passerà poi attraverso la Settimana residenziale del clero, i ritiri con l’Arcivescovo, le varie iniziative della Facoltà Teologica, gli esercizi spirituali e i diversi incontri dei presbiteri nelle Unità pastorali.

PROGRAMMA:

Mercoledì 20 settembre 2017

9.30 Preghiera e saluto introduttivo

10 Presentazione della traccia per il confronto a gruppi (TRACCIA IN ALLEGATO)

10.15 Confronto a gruppi e break ai tavoli (SINTESI DEGLI 11 GRUPPI IN ALLEGATO)

12.15 Comunicazioni

Giovedì 28 settembre 2017

9.30 Preghiera e saluto introduttivo

9.45 Sintesi delle idee emerse nel lavoro di ascolto e confronto del 20 settembre a cura di don Michele Roselli (SINTESI IN ALLEGATO)

10 Relazione: “Il peso di grazia della fraternità presbiterale”,

Mons. Gualtiero Sigismondi – Vescovo di Foligno e Assistente Generale dell’Azione Cattolica Italiana (TESTI DELLA RELAZIONE E INTERVISTA IN ALLEGATO)

11 coffee break

11.20 confronto in assemblea

12.20 indicazioni dell’Arcivescovo per il nuovo anno pastorale (TESTO IN ALLEGATO)

13.00 pranzo a buffet

In allegato la lettera di invito dell’Arcivescovo inviata al Clero diocesano e l’articolo di don Michele Roselli pubblicato sul settimanale diocesano «La Voce E il Tempo» del 17 settembre 2017, più tutte le relazioni e le sintesi.