Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubemail

Mercoledì delle Ceneri e presentazione catecumeni

Comunicato stampa del 17/02/2010
Facebooktwitterpinterestmail
ARCIDIOCESI DI TORINO
UFFICIO COMUNICAZIONI SOCIALI
Via Val della Torre 3, 10149 Torino
Tel. 011.5156315 – fax 011.8283110 – comunicazioni@diocesi.torino.it
 

 
Alle 21, nella chiesa del Santo Volto, l’Arcivescovo presiede la solenne concelebrazione eucaristica del Mercoledì delle Ceneri durante la quale vengono presentati i catecumeni che riceveranno, nella Veglia pasquale, i sacramenti dell’iniziazione cristiana.
 
Oggi, 17 febbraio 2010, mercoledì delle Ceneri, nella chiesa del Santo Volto, alle 21, il cardinale Arcivescovo, iniziando la Quaresima con la comunità diocesana, secondo le indicazioni del Codice di Diritto Canonico (can.863), accoglierà a nome della Chiesa i catecumeni adulti che in questi anni hanno portato a termine il loro cammino per diventare cristiani. È il Rito della Elezione o Iscrizione del nome.
Dopo aver interrogato gli accompagnatori e i padrini sulla sincera volontà di diventare cristiani dei catecumeni, sulla fede trasmessa, sulla loro adesione al vangelo, sul loro inserimento nella comunità cristiana (cf CDC can.865), l’Arcivescovo li ammetterà ai sacramenti dell’Iniziazione Cristiana, cioè Battesimo, Confermazione ed Eucaristia. Solo il Vescovo, secondo il Codice può ammettere un adulto al Battesimo; i presbiteri sono, invece, i ministri ordinari nel Battesimo dei bambini (prima dei 14 anni).
 
Saranno 58 gli adulti ufficialmente iscritti al catecumenato diocesano che quest’anno entreranno nella comunità cattolica della chiesa di Torino: 25 di essi sono italiani, i restanti 33 provengono da diversi paesi africani e sudamericani, oltre ad un nutrito gruppo di albanesi. Ciascuno di essi, in seguito ad un significativo incontro con cristiani convinti, è stato affidato a una coppia di accompagnatori che nella propria parrocchia hanno trasmesso, per circa due anni, la propria testimonianza di vita cristiana, aiutandoli a mettersi in ascolto della Parola di Dio nella Bibbia e celebrando le varie tappe del cammino con i riti previsti, a tempo debito.
 
Il “Servizio Diocesano per il Catecumenato”, oltre a seguire gli accompagnatori, attraverso alcuni incontri formativi, ha proposto a tutti i catecumeni due ritiri – uno all’inizio del cammino e l’altro prima del Rito della Elezione – durante i quali abbiamo potuto gioire del disegno provvidenziale che lo Spirito Santo ha compiuto nelle loro storie per condurli all’incontro vivo con Cristo, Maestro e Signore, che cambia la loro vita. Particolarmente significativa mi sembra la segnalazione che il Battesimo è, a poco a poco, recepito non più come un rito formale, ma come portale d’ingresso in una nuova vita al seguito di Gesù Cristo e nella comunità cristiana a cui fare riferimento per rinsaldare il modo di pensare e di vivere cristiano.
 
 
 
 

Il Direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali
Don Livio DEMARIE
+39 377 1168020