Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubemail

Morte di Marchionne, mons. Nosiglia: un invito a riflettere sulle nostre vite

Il ricordo e la preghiera dell’arcivescovo di Torino per l’amministratore delegato di FCA
Mons. Cesare Nosiglia insieme a Sergio Marchionne e John Elkann in visita allo stabilimento Maserati, il 13 giugno 2013 (foto: Giorgio Perottino)
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Nella tarda mattinata di mercoledì 25 luglio 2018 è morto a Zurigo, nella clinica dove era ricoverato da fine giugno, Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fiat Crysler Automobiles – FCA. Aveva 66 anni. La notizia è giunta nell’Arcivescovado di Torino nel corso della conferenza stampa di presentazione della venerazione straordinaria della Sindone di agosto 2018. Qui di seguito quanto ha detto l’arcivescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia, ai cronisti che sollecitavano un suo ricordo di Marchionne.

Eccellenza, ha un ricordo personale del dottore Marchionne?

Sì, lo conobbi in occasione della visita allo stabilimento Maserati di Grugliasco e lui arrivò apposta in elicottero insieme a John Elkann; mi accompagnarono nel giro dello stabilimento. Fu molto interessante e molto bello, perché il dottor Marchionne mi sembrò una persona estremamente qualificata e che, umanamente, esprimeva la propria vicinanza agli operai in modo molto paterno. Però non voglio assolutamente dare giudizi pro o contro ciò che lui ha fatto: a me, in questo momento, interessa pregare perché il Signore lo accolga nel suo Regno e gli dia la possibilità di vivere per sempre con Lui. Penso inoltre che sia importante trarre un insegnamento da questa situazione. La morte un po’ improvvisa del dottor Marchionne, che ha colpito tutti, richiama il detto del Vangelo che dice: non sapete né l’ora né il giorno, ma state pronti perché sarete chiamati. Ecco: questo è un invito a riflettere sulla nostra vita, carica di tante incombenze che sembra dipendano da noi. Alla fine dobbiamo renderci conto che verrà il momento per ciascuno.

Cosa si aspetta dal nuovo corso ai vertici di FCA, da questa fase di passaggio?

Assolutamente non sono in grado di fare alcuna valutazione e non è nemmeno il mio compito.

 

(testo tratto da registrazione audio raccolta da Enrico Romanetto)