Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubemail

Torino in preghiera per le vittime degli attentati in Sri Lanka e per la pace

Mons. Nosiglia, che ha posto la pace al centro delle omelie pasquali, presiede S. Messa giovedì 25 aprile 2019 alle 18 alla Consolata
Facebooktwitterpinterestmail

Giovedì 25 aprile 2019 alle 18, al Santuario della Consolata di Torino (via Maria Adelaide 2), mons. cesare Nosiglia ha presieduto una Messa di suffragio per le vittime degli attentati in Sri Lanka il giorno di Pasqua, e per invocare la pace. (Testo dell’omelia)

La pace è stata al centro delle riflessioni pasquali negli interventi dell’arcivescovo Nosiglia, che ha ricordato l’augurio di Gesù risorto: quel «Pace a voi» che è la parola prima del Signore alla sua Chiesa; perché è lui, il Risorto, la nostra vera pace. A noi tocca, ha detto Nosiglia, puntare tutto sulla nostra fede, e sulla nostra fedeltà al Vangelo: «Il male ed il peccato del mondo non sono solo davanti a noi; sono purtroppo anche dentro di noi e noi ne siamo tutti responsabili».

La via della pace necessita della volontà di tutti di ricercare sempre percorsi di incontro, dialogo e accoglienza verso chi è diverso o straniero… Le nostre paure e i nostri interessi ci fanno vedere una realtà distorta, non ci aiutano a ricordare che ogni uomo, ogni donna, ogni bambino sono nostri fratelli. «Allora vediamo di più il male nel nostro prossimo che il bene – ha detto Nosiglia nell’omelia del giorno di Pasqua – e non sappiamo testimoniare a tutti che in realtà Cristo risorto continua a salvare e redimere l’umanità attraverso tante persone oltre i ‘nostri’ che, nel suo nome, lottano e soffrono per edificare un mondo più libero e pacifico».