Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
facebooktwitterrssyoutubemail

Da Warhol a Schifano: Pop-Art in mostra a Bra

sabato 11 novembre

Bra (CN) – “Il nuovo volto della Pop  Art, dagli anni ’60 al contemporaneo”: è dedicata a una delle più importanti correnti artistiche del Ventesimo secolo la tradizionale mostra del settembre braidese, che inaugura sabato 9 settembre 2017 e che resterà visitabile fine all’8 dicembre 2017. Consueta e prestigiosa sede dell’esposizione sarà Palazzo Mathis: nelle sale affrescate dello storico stabile di piazza Caduti per la Libertà sarà possibile ammirare la visione dell’incontro tra arte e cultura dei mass-media di Andy Warhol, Mario Schifano, Mimmo Rotella, Tano Festa ed Enrico Baj, solo per citare alcuni dei quindici esponenti del movimento in mostra a Bra.

Nata in Inghilterra intorno agli anni '50,  la Pop Art ha trovato il suo pieno sviluppo a New York a partire dagli anni '60, grazie anche alla consacrazione ottenuta in Biennale a Venezia, nel 1964. Il suo nome deriva da “popular art” ovvero arte popolare: non intesa come arte del popolo o per il popolo ma, più puntualmente, come arte di massa, cioè prodotta in serie. In un mondo basato sul consumismo, quest'arte respinge l'espressione dell'interiorità e dell'istintività e si rivolge, piuttosto, al mondo esterno, all'insieme degli stimoli visivi che circondano l'uomo contemporaneo: il cosiddetto “folclore urbano”. La Pop Art si apre dunque alle forme più popolari della comunicazione: i fumetti, la pubblicità, i quadri riprodotti in serie.

Se “la Pop Art nel suo aspetto internazionale è rappresentata in mostra a Bra da Andy Warhol, l’artista che – più di tutti – ha saputo far parlare i media”, come spiega la curatrice Cinzia Tesio, diventa interessante esplorare anche “l’evoluzione italiana della corrente, attraverso le opere degli artisti di piazza del Popolo a Roma e dello Studio Marconi di Milano”. Tra questi, Mario Schifano, figura principale del gruppo, “per il quale la superficie pittorica non tende mai ad espandersi nelle tre dimensioni, ma è piuttosto considerata uno 'schermo' su cui si rispecchia il mondo moderno”. “Gli insegnamenti della Pop Art e la sua evoluzione – conclude la curatrice – sono vivi ancora nell’epoca contemporanea, nella scelta dei colori, dei materiali e nella forma; tale concetto è espresso nel percorso espositivo braidese da Vittorio Valente, Sakurai Shinya e dal giovane Nazareno De Santis”.

La mostra “Il nuovo volto della Pop  Art, dagli anni ’60 al contemporaneo”, promossa dal Comune di Bra, curata da Cinzia Tesio e Colombo Art Design, è visitabile a Palazzo Mathis dal giovedì alla domenica, dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18. Inaugurazione sabato 9 settembre ore 18. Ingresso libero.
 
Info: Città di Bra – Ufficio Cultura, Turismo, Musica e Teatro, tel. 0172.430185 – turismo@comune.bra.cn.it

11/11/2017 00:00
11/11/2017 00:00
Altro, Appuntamenti