Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubemail

Regali equo e solidali: dal cibo all’abbigliamento

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail
domenica 3 dicembre

Il mondo dell’economia equa si mobilita in dicembre e affianca alla tradizionale attività iniziative per sostenere progetti specifici.

La Cooperativa Isola, nei tre punti vendita – a Torino Equamente in via Fratelli Vasco 6/b, tel. 011.8179041, Baobab in via Saluzzo 86 bis, tel. 011.6690392, e Casa Wiwa a Collegno in via Morandi 3, tel. 011.4150706, www.cooperativaisola.org – ha raccolto gli ordini per gli agrumi biologici e il pecorino prodotti da SosRosarno, che nella piana di Gioia Tauro in Calabria opera a favore dei migranti che vivono in quel territorio.

Mondo Nuovo, www.mondonuovo.info, cooperativa sociale associata al consorzio Altromercato, nei tre negozi a Torino (via XX settembre 67/f, tel. 011.4546910, via San Donato 43, tel. 011.484605, via San Marino 65, tel. 011.3249540), in quelli a Chieri (via Vittorio Emanuele II 113, tel. 011.9413101) e a Trofarello (via Roma 13, tel. 011.6490342), propone la Cooking Box, originale confezione regalo che contiene gli ingredienti e le cartoline-ricetta per realizzare piatti a base di prodotti Solidale Italiano e Altromercato, da agricoltura sostenibile e biologica.

Solo nel negozio di via XX Settembre, in esclusiva presso lo Spazio Moda Altromercato, è disponibile On Earth, collezione di abbigliamento e accessori etici e sostenibili creata da Altromercato con il coinvolgimento del Progetto QUID, sartoria sociale di Verona che confeziona abiti a partire da stoffe di recupero delle grandi firme della moda italiana, offrendo opportunità di formazione professionale e impiego a persone con un passato di fragilità.

Nella gastronomia L’articiocc in via Palazzo di Città, a Torino, gestita sempre da Mondo Nuovo, giovedì 14 dicembre dalle 19 alle 21, Aperinpiedi, degustazione di cucina vegetariana con bibita, per 10 € a persona. Verdessenza, in via San Pio V 20/f a Torino, tel. 011.8198187, è stata il punto di riferimento per «Tutti su per terra», il Gas (Gruppo di Acquisto Solidale) in favore delle terre terremotate, lanciato già lo scorso anno con la Circoscrizione 8 e alcune realtà di San Salvario, a cui quest’estate si è affiancata Slow Food, per l’acquisto di pecorini maceratesi, farro e lenticchie di Castelluccio, composte, succhi di frutta e salsine per formaggi da Norcia.

Un modo concreto per sostenere i produttori umbri e marchigiani che malgrado il sisma non hanno abbandonato le loro terre e i loro animali. Glocandia, via G. da Verrazzano 21, Torino, tel. 011.698 0033, www.glocandia.it, ha raccolto oltre 100 ordini di Horo di Norcia, lenticchie di Castelluccio, roveja decorticata, mousse di cicerchia, biscotti con farina di ceci e crema di nocciole prodotti da Benedetta Coccia nell’azienda agricola che valorizza il territorio con la linea gastronomica marcata 301016, data del sisma che ha devastato l’Umbria. Glocandia promuove altre due iniziative locali. Il Progetto è nel sacchetto 2.0 prosegue il percorso solidale iniziato con il Sermig nel 2016. Il ricavato dalle vendite di un “sacchettino”, realizzato appositamente dalle volontarie del Sermig con stoffe riciclate, contribuirà a sostenere le spese di trasformazione di un padiglione dell’ex Arsenale militare in una casa di accoglienza per donne e bambini in condizioni di fragilità. I sacchetti sono disponibili in bottega per confezionare i regali natalizi.

La seconda iniziativa è in collaborazione con l’Associazione Down Onlus di Torino e la cooperativa Spes. I ragazzi dell’Associazione hanno decorato delle scatole-regalo per confezionare pacchi dono. Ogni scatola contiene prodotti del commercio equo e le tavolette di cioccolato «La Vita…» realizzate dai giovani detenuti nell’istituto penale per minorenni Ferrante Aporti.

Extraliberi – la cooperativa che garantisce il lavoro ai detenuti del carcere torinese Lorusso e Cutugno – nel negozio di via Milano 2/c a Torino, tel. 011.4409448, a due passi dal Municipio, propone i panettoni confezionati negli istituti di pena di Torino, Padova, Busto Arsizio, Bergamo e nel carcere minorile Beccaria di Milano, dolci di ogni genere, e le scatole natalizie Freedhome (due diversi formati) che i clienti possono comporre secondo i propri desideri.

(testo tratto da «La Voce e il Tempo» del 3 dicembre 2017)

03/12/2017 (tutto il giorno)
Avvento, Altro
Piemonte
Italia