«Passepartout», la Palazzina di Caccia di Stupinigi apre al pubblico le porte dei suoi spazi segreti

domenica 30 Ottobre

Con sei appuntamenti, un week-end al mese, da marzo a novembre 2022, la Fondazione Ordine Mauriziano organizza delle visite guidate straordinarie alla (ri)scoperta degli spazi segreti, normalmente chiusi al pubblico, della Palazzina di Caccia di Stupinigi. L’appartamento di Ponente, gli ambienti della servitù e la cupola juvarriana sono gli spazi della corte, in alcuni casi aperti per la prima volta ai visitatori, che raccontano la storia della Palazzina nelle sue diverse fasi abitative e il progetto architettonico alla base della sua costruzione.

“Passepartout” apre le porte delle stanze chiuse del re dell’appartamento di Ponente di Carlo Felice, in attesa di restauro, con le sue particolari decorazioni a tema marino; conduce dietro le porte segrete agli ambienti nascosti della servitù, ai passaggi e ai corridoi ricchi di fascino e di storia e, infine, permette di raggiungere la sommità della cupola juvarriana, per camminare lungo i suggestivi balconi concavi/convessi che affacciano sul grandioso salone centrale, guardare da vicino il tetto a barca rovesciata di Juvarra dalla complessa orditura in legno e ammirare dall’alto, dopo aver percorso i 50 scalini di una stretta scala a chiocciola, un panorama unico che si estende a 360 gradi sotto il cervo, simbolo della Palazzina di Caccia di Stupinigi.

I PERCORSI DELLE VISITE GUIDATE

“Le stanze chiuse del re” è il nome della prima visita guidata, in programma il 26-27 marzo e il 5-6 novembre, all’appartamento di Ponente. Opposto allo speculare appartamento di Levante, l’appartamento in attesa di restauro è l’insieme delle stanze appartenute al Re Carlo Felice e alla duchessa Cristina di Borbone. Gli spazi vennero ampliati sotto la direzione di Benedetto Alfieri nel XVIII secolo per accogliere le stanze di Vittorio Emanuele, duca d’Aosta e figlio di re Vittorio Amedeo III. L’appartamento si apre all’ingresso con un atrio contraddistinto da due statue in marmo dei fratelli Collino rappresentanti rispettivamente Meleagro e Atalanta. Le due anticamere successive sono contraddistinte da una decorazione della seconda metà del XVIII secolo ascrivibili alla scuola del Cignaroli con scene di caccia e di vita agreste. Tutte le sovraporte degli ambienti raffiguranti Marine, datate 1755, sono riconducibili alla maniera di Francesco Antoniani. Nelle camere da letto i lampadari in vetro di Murano con bracci a cornucopie, risalgono alla fine del XVIII secolo così come i letti intagliati e laccati. I camini di tutto l’appartamento sono in marmo di Valdieri, il pavimento in seminato alla veneziana.

“Dietro le porte segrete” è la visita in programma il 24-25 aprile e il 29-30 ottobre, agli ambienti della servitù, ai passaggi e ai corridoi segreti usati per divincolarsi nel dedalo di stanze e raggiungere discretamente le sale e gli appartamenti privati. La visita conduce proprio dietro le porte segrete, negli spazi nascosti dove si muoveva la servitù e dove si trova ancora il quadro dei campanelli automatici che permette di comprendere da vicino il funzionamento di una residenza come quella di Stupinigi.

“Sotto il cervo”, infine, in programma il 28-29 maggio e il 24-25 settembre, è una visita esclusiva al meraviglioso ambiente ligneo che ospita la cupola del padiglione centrale, realizzato da Filippo Juvarra, con una vista mozzafiato a 360 gradi sul paesaggio circostante. Dal grandioso salone centrale ovale a doppia altezza si percorrono 50 gradini per raggiungere la caratteristica balconata ad andamento concavo-convesso e infine arrivare, attraverso una stretta scala a chiocciola di ulteriori 50 scalini, alla sommità della cupola juvarriana per ammirare lo straordinario tetto a padiglione sorretto da una complessa orditura in legno e riconoscere dall’alto il grandioso progetto architettonico di Juvarra che con perfette geometrie, lungo un asse longitudinale che porta con lo sguardo fino a Torino, realizza un impianto scenografico straordinario per l’epoca.

Per partecipare alle visite guidate è obbligatoria la prenotazione.

Per “Dietro le porte segrete” e “Sotto il cervo” i visitatori saranno muniti di caschetto di protezione. Consigliati abbigliamento comodo e calzature basse. Non è consentito l’accesso con borse e/o zaini ingombranti. A causa degli spazi limitati, non agibili a persone con disabilità, e della stretta scala a chiocciola, i due percorsi sono vivamente consigliati solo ai soggetti in buono stato di salute. Le visite sono limitate a un numero massimo di 10 persone.

CALENDARIO

  • Sabato 26 e domenica 27 marzo, ore 10.30, 12, 14.30 e 16: Le stanze chiuse del re – Visita all’appartamento di Ponente
  • Domenica 24 e lunedì 25 aprile, ore 10.30, 12, 14.30 e 16: Dietro le porte segrete – Visita agli ambienti e ai corridoi della servitù
  • Sabato 28 e domenica 29 maggio, ore 10.30, 12, 14.30 e 16: Sotto il cervo – Visita alla cupola juvarriana
  • Sabato 24 e domenica 25 settembre, ore 10.30, 12, 14.30 e 16: Sotto il cervo – Visita alla cupola juvarriana
  • Sabato 29 e domenica 30 ottobre, ore 10.30, 12, 14.30 e 16: Dietro le porte segrete – Visita agli ambienti e ai corridoi della servitù
  • Sabato 5 e domenica 6 novembre, ore 10.30, 12, 14.30 e 16: Le stanze chiuse del re – Visita all’appartamento di Ponente

Info:

Palazzina di Caccia di Stupinigi, piazza Principe Amedeo 7, Stupinigi – Nichelino (TO), www.ordinemauriziano.it

Le visite guidate “Passepartout” sono in programma esclusivamente nei giorni segnalati alle ore 10.30, 12, 14.30 e 16. Durata: un’ora circa.

Il costo del biglietto per accedere ai percorsi “Le stanze chiuse del re” e “Dietro le porte segrete” è di 17 euro e comprende la visita guidata e l’ingresso a prezzo ridotto in palazzina. Il percorso “Sotto il cervo” ha un costo di 20 euro ed è vincolato a gruppi ristretti di non oltre 10 persone.

Prenotazione obbligatoria (entro venerdì) al numero: 011 6200634

30/10/2022 00:00
31/10/2022 00:00
Altro
Torino
Piemonte
Italia
Viale Torino, 10092 Nichelino Stupinigi, Piemonte Italia
condividi su