Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Pastorale del Turismo
e Tempo Libero

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram

Ospitalità religiosa: continuiamo a lavorare per voi

Una serie di iniziative e un invito per un tempo migliore
Facebooktwitterpinterestmail

Con i possibili ospiti bloccati nelle loro città, le Case per Ferie restano vuote ma utilizzano il tempo per prepararsi a quella ripresa che, prima o poi, verrà. Lo fanno col sostegno del portale no-profit ospitalitareligiosa.it, che ha attivato una serie di iniziative per sottolineare l’importanza, l’opportunità e la convenienza di usare queste strutture per i viaggi, vacanze e ritiri a venire.

Uno sguardo al valore morale di una vacanza è possibile darlo con Vacanza Etica, soggiornando in strutture che girano una parte degli introiti ad attività di sostegno delle fasce di popolazione più svantaggiate.

Ma se lo scopo del viaggio è prettamente spirituale, ecco tutte le strutture di ospitalità dove è possibile partecipare ad incontri, seminari ed esercizi spirituali, con un fitto calendario fino al prossimo dicembre.

Chi si vuole organizzare per sfruttare la convenienza di offerte, agevolazioni e riduzioni, può scorrere tutte le opportunità di risparmio.

Ma le vacanze si meritano dopo lo studio e il lavoro. Quindi chi deve affrontare mesi davanti ad un computer, può sedersi comodamente negli spazi co-working.

Per chi il lavoro non ce l’ha, le Case per Ferie assumono personale per i prossimi mesi, come dettagliato nell’iniziativa Ora et Labora nella quale ci sono spazi anche per il volontariato.

Gli studenti che, invece, devono prepararsi al prossimo anno accademico, trovano la mappa degli studentati. 

Per ultima l’iniziativa dedicata ai futuri sposi in cerca di pace, una data certa e una location adeguata alle proprie esigenze. Per il Wedding è possibile consultare una ottantina di location che hanno il pregio di unire in un’unica struttura: chiesa, ristorante, parcheggio, area verde ed eventuale pernottamento per gli invitati.

Ma le iniziative non sono terminate: nelle prossime settimane ne verranno attivate di nuove per tenere alto l’interesse del pubblico ed aiutare così tante comunità religiose a superare quello che -anche per loro- è un momento di profonda crisi.

Fabio Rocchi – Associazione Ospitalità Religiosa Italiana