Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Pastorale dei Giovani
e dei Ragazzi

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagram
22 Settembre 2021

Start Up 2021 della Pastorale Giovanile

Venerdì 1 ottobre 2021
Facebooktwitterpinterestmail

Venerdì 1º ottobre lo START UP della Pastorale Giovanile segnerà un ufficialmente un doppio inizio: della preparazione del grande Incontro Europeo dei giovani promosso dalla Comunità di Taizé, a Torino, dal 28 dicembre 2021 al 1º gennaio 2022 e delle attività ordinarie di pastorale giovanile diocesana.

Il «Pellegrinaggio di fiducia sulla Terra» (comunemente chiamato «Capodanno di Taizé), previsto per lo scorso anno e poi rinviato a causa della pandemia, rappresenta una grande occasione di grazia, per i giovani e per tutta la comunità diocesana, sia per i mesi di preparazione quanto per i giorni di effettiva celebrazione.

Sono infatti giunti a Torino da Taizé tre Frères, fr. John, fr. Christophe e fr. Xavier, che guideranno, stabilmente, la preparazione dell’Incontro Europeo, insieme all’equipe e ai volontari dell’Ufficio di Pastorale Giovanile, del gruppo «Torino incontra Taizé» e delle diverse confessioni cristiane presenti nel nostro territorio.

Il 1º ottobre saranno ufficialmente resi noti i luoghi della loro permanenza a Torino e della preghiera quotidiana (alle ore 12), della preghiera del venerdì sera, sarà inaugurato il centro di preparazione, punto di riferimento per la logistica dell’evento e saranno comunicate le novità dell’edizione torinese del 2021, inevitabilmente condizionata dalla pandemia ma anche portatrice di rinnovamento e adeguamento alle vita dei giovani.

La Consulta di Pastorale Giovanile incontrerà i Frères di Taizé già alle ore 19, nei locali del Seminario Metropolitano di Via XX settembre 83, con l’Arcivescovo, Mons. Cesare Nosiglia, per condividere con i rappresentanti delle Parrocchie, degli Oratori, delle Associazioni, dei Movimenti e dei Gruppi le varie fasi della preparazione dell’Incontro Europeo.

Dalle ore 19.45, nel Chiostro del Seminario Metropolitano, sarà possibile incontrare i Frères di Taizé, dialogare con loro e ricevere le prime informazioni sul Capodanno a Torino. Saranno infatti allestiti gli stand di «Torino-Taizé 2021», dell’Ufficio di Pastorale Giovanile e di tutte le altre realtà impegnate in Diocesi a servizio dei giovani. L’occasione di incontri e di dialogo sarà favorita da un’apericena servita all’aperto, fino alle 20.45, nel rispetto delle norme di prevenzione, nel cortile del Seminario Metropolitano.

Alle ore 21 ci si trasferirà in Cattedrale, per la grande preghiera del venerdì sera, animata dai Frères di Taizé e presieduta dall’Arcivescovo. Al termine della preghiera, trasmessa in diretta streaming, saranno rese note a tutte le indicazioni utili per sostenere, promuovere e partecipare attivamente all’Incontro Europeo.

Ma l’anno che si apre sarà anche dedicato all’affinamento delle Linee Progettuali di Pastorale Giovanile e al Progetto del Servizio Nazionale di Pastorale Giovanile «Seme diVento», dedicato agli adolescenti (14-18 anni), con un raduno a Roma nella primavera prossima. Queste proposte e tutte le altre iniziative offerte nella nostra Arcidiocesi a ragazzi, adolescenti e giovani saranno presentate nella serata dello START UP, dalle 19.30 in poi, sempre nel Chiostro di Via XX settembre 83.

La partecipazione, libera e gratuita, richiede l’iscrizione online sul sito www.upgtorino.it entro il 29 settembre pv., e l’obbligo del possesso di «Green-pass» per accedere agli stand e all’apericena nel Chiostro.

«Sperare sempre, in tempo favorevole e sfavorevole»: come ci ha sollecitato nella sua «Lettera ai giovani» Frère Alois, priore della Comunità di Taizé, così anche noi, con i Frères, all’inizio del nuovo anno pastorale, desideriamo invitare tutti i giovani e le loro comunità a ritrovarci insieme, venerdì 1º ottobre, per sostenere e alimentare con la preghiera le ragioni della nostra comune e unica speranza, che ha il volto del Signore Gesù.

don Luca Ramello