«Vedere la Parola», secondo ciclo di catechesi dell’Arcivescovo ai giovani

Quarto appuntamento venerdì 15 marzo 2024. I TESTI dei primi tre incontri il 17 novembre, 15 dicembre 2023 e il 16 febbraio

Si è svolto venerdì 16 febbraio 2024 il terzo dei sei appuntamenti mensili «Vedere la Parola» in cui l’arcivescovo mons Roberto Repole incontra i giovani nella chiesa del Santo Volto.

Dopo il primo ciclo dello scorso anno, la proposta di percorsi di fede «Vedere la Parola» torna  al venerdì sera ore 21.

Il secondo ciclo di incontri ha per sottotitolo: «Che cosa cercate? Venite e vedrete».

Al seguente link è possibile leggere la Lettera-invito dell’arcivescovo di Torino e vescovo di Susa, mons. Roberto Repole, rivolta a tutti i giovani dai 18 ai 30 anni (17 ottobre 2023).

L’itinerario «Vedere la Parola» pone al centro gli incontri di Gesù per scoprire o riscoprire alcuni elementi centrali della fede e per cogliere più in profondità la ricchezza della vita di Gesù come risposta alla sete di verità e alla ricerca di senso presente nel cuore di ciascuno, in particolare dei giovani.

Le parole dell’Arcivescovo vengono intervallate da momenti di interiorizzazione, musica e preghiera.

Al termine della serata, i giovani sono invitati a un momento conviviale. Certamente è un momento festoso, ma pensato anche come occasione di scambio e conoscenza per creare fraternità a partire da quanto ascoltato.

«Credo sia una occasione importante per i giovani», ha spiegato suor Carmela Busia, coordinatrice del Servizio di pastorale giovanile della diocesi di Torino, «perché hanno l’opportunità di convergere attorno al Vescovo e di lasciarsi guidare da lui a cogliere nella Parola del Vangelo un senso per la loro vita».

Di seguito le date dei sei incontri:

Animano i canti il Coro Hope e il Coro del Sermig – Arsenale della Pace.

LOCANDINA IN ALLEGATO (attenzione alla variazione di sede).

Per informazioni: tel. 011 5156342, giovani@diocesi.to.it

 

INTERVISTA rilasciata al TGR Rai da mons. Repole il 1° novembre 2023 con un approfondimento sui giovani e gli incontri di catechesi a loro dedicati:

 

 

condividi su