Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Ufficio
Amministrativo

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Avviso ai sacerdoti in merito all’addebito del canone Rai nella bolletta elettrica

Come muoversi in base a come è intestata la bolletta
Facebooktwitterredditpinterestlinkedin

In riferimento al nuovo provvedimento che prevede il pagamento del canone Rai attraverso la bolletta elettrica, a partire dal 1° luglio 2016, si comunica quanto segue:

– per tutti i sacerdoti, residenti nei locali parrocchiali, con contratto di energia elettrica intestato alla parrocchia e in possesso di apparecchiatura radio televisiva per la quale versino un “abbonamento speciale Rai”, nulla viene modificato;

– i sacerdoti residenti nei locali parrocchiali, con contratto energia elettrica intestato alla parrocchia e in possesso di apparecchiatura radio televisiva per la quale versino un “normale” abbonamento Rai intestato a loro nome, sono invitati ad attendere: verrà predisposto dall’agenzia Entrate uno specifico modulo F24 (al momento i codici tributo non sono stati definiti).

– i sacerdoti con contratto energia elettrica intestato a loro nome e che NON sono in possesso di apparecchiatura radio televisiva sono invitati a compilare la “Dichiarazione di non detenzione” riportata qui sotto in allegato e spedirla entro il 30 aprile 2016 in plico raccomandato senza busta (quindi piegando i fogli e fermandoli con un po’ di nastro adesivo) al seguente indirizzo: Agenzia delle entrate – Ufficio Torino 1 – Sportello abbonamenti TV – Casella postale 22 – 10121

Per eventuali informazioni e per chi fosse interessato, rivolgersi all’Ufficio amministrativo della Curia in via Val della Torre 3 a Torino chiedendo della sig.ra Marocco Maria o telefonando al numero 011.51.56.335.