Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Arte e
Beni Culturali

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Verifica dell’interesse culturale dei beni immobili ecclesiastici

Procedura e documentazione
Facebooktwitterredditpinterestlinkedin

A seguito dell’'Accordo del ’8 marzo 2005 tra il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la Conferenza Episcopale Italiana e Legge n. 106 del 12 luglio 2011 tutte le richieste di autorizzazione all’alienazione di beni immobili di proprietà ecclesiastica o di enti religiosi, che siano opera di autore non più vivente e la cui esecuzione risalga a oltre settanta anni, devono essere sottoposte preventivamente alla verifica dell'’interesse culturale.

In allegato, in modo schematico, le procedure da rispettare per avviare la pratica.
Solo dopo aver ottenuto la dichiarazione della Direzione regionale per i beni culturali (esito della Verifica di Interesse Culturale) , il committente potrà procedere alla richiesta di autorizzazione per l’alienazione del bene immobile sottoposto a tutela (D.Lgs 42/2004 art. 56) In modulo in allegato, compilato in ogni sua parte dovrà essere consegnato all’ufficio Arte e Beni Culturali della Diocesi. Modulo Alienazione art56_TO_2018_MiBAC