Che cosa fare quando una persona chiede di essere AMMESSA o RIAMMESSA alla PIENA COMUNIONE della CHIESA CATTOLICA?

DOCUMENTAZIONE da presentare all’'ufficio:

  1. Presentazione scritta,da parte dal parroco, del candidato con le sue motivazioni e il percorso di formazione compiuto.
  2. Fotocopia dell'Atto di Battesimocelebrato nella comunità cristiana d’origine (o nella Chiesa Cattolica se si tratta di RIAMMISSIONE)
  3. Fotocopia del documento d'identità del richiedente.

ITER da seguire:

Il parroco, in possesso di tutta la documentazione di cui sopra, è invitato a fissare un appuntamento con il Responsabile Diocesano del Servizio per il Catecumenato, che provvede a compilare la DOMANDA.

L'Ufficio per la Disciplina dei Sacramenti redigerà il DECRETO che sarà consegnato al parroco insieme al verbale di Ammissione/Riammissione.

Dopo aver celebrato la Ammissione/Riammissione, il parroco ricopierà sul registro parrocchiale l’Atto di Battesimo della Chiesa in cui il candidato è stato battezzato, allegando il DECRETO della Piena Comunione e segnerà la data in cui essa è avvenuta.

Infine, restituirà al Servizio diocesano per il Catecumenato una delle 2 copie del Verbale di Ammissione/Riammissione, debitamente compilato, firmato e timbrato.

N.B. L'iter è il medesimo in caso di RIAMMISSIONE di un cristiano passato con Atto Pubblico ad una chiesa non cattolica, ai Testimoni di Geova, all’Islam o ad un'altra realtà che abbia comportato la rinuncia alla fede cattolica. 

 

 

condividi su