Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
facebooktwitterrssyoutubemail

Al Cumianafest 2017 le buone pratiche della sovranità alimentare e della tutela del suolo agricolo

domenica 17 settembre

Cumiana (TO) – Grandi novità per la 3° edizione del CumianaFest, festival musicale e agricolo promosso da CISV e Comune di Cumiana (To) che dal 15 al 17 settembre 2017 si snoderà tra incontri, concerti, proiezioni cinematografiche e laboratori (gratuiti) per adulti e bambini, il tutto “condito” da cibo buono, genuino e a km zero.
 
Il CumianFest è un festival ad impatto zero basato sui principi della sovranità alimentare, artistica, culturale e popolare e sostiene progetti di sviluppo delle comunità agricole sia locali che nel terzo mondo. “Il CumianaFest è un festival “dal basso”, organizzato con il lavoro volontario di tutti, senza contributi pubblici e a impatto zero, i protagonisti dell’evento aderiscono a una Carta dei Valori e a un Codice Etico”, ci racconta l’Assessore Vittorio Bosser.
 
Il festival sarà aperto venerdì 15 sera (ore 21) dal chitarrista Davide Sgorlon nella chiesa della Confraternita.
 
Animeranno la tavola rotonda di sabato pomeriggio i temi delle “buone pratiche” legate alla difesa del territorio, all’agricoltura di comunità, all’agricoltura sociale e all’agricoltura come occasione di dialogo fra le persone e fra i popoli.
 
«Favorire la sovranità alimentare significa promuovere la nonviolenza, la lotta agli sprechi e al consumo di territorio, il commercio equo e il contrasto alle mafie» spiega Davide Giachino di CISV, realtà da oltre 50 anni impegnata con i contadini di Africa e America Latina, e che in Italia promuove il ritorno alla terra dei giovani. «Il Cumianafest è l’occasione giusta per lo scambio di conoscenze e buone pratiche tra i contadini che praticano l’agricoltura familiare, riconosciuta dalla FAO come l’unica in grado di estirpare la fame e nutrire il pianeta in modo sostenibile».
 
Quest'anno il Cumianafest sarà animato dal sound di artisti che presenteranno musica etnica e folk italiana e del mondo, che si esibiranno sabato dalle 19 alle 24 e domenica dalle 15 alle 21.
Alcuni di essi saranno impegnati anche in masterclass gratuite nel corso della manifestazione.
Ampio spazio, con un palco dedicato, sarà riservato alle scuole di musica del territorio, che rappresentano l’essenza di quei valori di sovranità artistica e culturale “dal basso” su cui il festival si poggia.
 
Come da “tradizione” non mancheranno i laboratori gratuiti legati all’agricoltura (La lavanda: distillazione e utilizzo, Facciamo il formaggio, Gli alimenti fermentati) e alla musica (Body percussion, Danza afro, Musica in culla, Yoga musicale), gli spazi espositivi di artigianato, antichi mestieri, razze animali autoctone e macchine agricole d’epoca.
Oltre 50 coltivatori dediti a un’agricoltura lenta, paziente, rispettosa di persone e ambiente saranno protagonisti della Fiera dal titolo I piccoli contadini sfAmeranno la Terra- con i loro prodotti di stagione e a km 0 che alimenteranno anche il punto ristoro la cui sfida sarà presentare una cucina etnica con ricette dal mondo, preparate con i prodotti locali. Tutto a prezzi popolari, inclusi dolci e bevande. Anche la birra sarà naturalmente artigianale e del territorio.
 
Completeranno il tutto mostre, film e presentazioni di pubblicazioni di libri a tema.
 
CumianaFest, sabato 16 settembre ore 15-24 e domenica 17 settembre ore 9-21
 
Per ulteriori info e per prenotazione ai laboratori e alle masterclass: cumianafest@gmail.com, www.cumianafest.wordpress.com

17/09/2017 00:00
17/09/2017 00:00
Associazioni e movimenti, Appuntamenti