Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
facebooktwitterrssyoutubemail

“L’informazione scientifica tra fake news e opinione pubblica”, l’Università di Torino al 30° Salone del Libro

facebooktwittergoogle_pluspinterestmail
In attuazione della convenzione tra la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura e l’Università degli Studi di Torino, al Salone Internazionale del Libro 2017 dal 18 al 22 maggio 2017 nel Padiglione 3 del Lingotto (Via Nizza 294, Torino) sarà presente uno spazio espositivo denominato “Open Science” dedicato ai temi della scienza e del suo ruolo nelle società contemporanee.
Lo spazio sarà articolato in un’area eventi, “Talking About: la scienza per capire il mondo”, e in un’area espositiva, “Science with and for Society”.

Durante il ricco programma Talking About: la scienza per capire il mondo” si alterneranno esperti dell’Università di Torino per affrontare alcuni tra i più rilevanti argomenti su cui troppo spesso vengono diffuse le cosiddette ‘fake news’, informazioni scorrette e fuorvianti diffuse per manipolare l’opinione pubblica.

In particolare, ogni giorno da giovedì 18 maggio a domenica 21 maggio alle 12, sarà possibile assistere ad un evento che ha l’obiettivo di far comprendere le più frequenti manipolazioni delle informazioni e dei dati nei diversi campi della politica, della salute, dell’economia, del lavoro, ecc.

Singoli eventi distribuiti nelle diverse giornate consentiranno poi di fare chiarezza su temi fondamentali tra cui vaccini, migranti, etica e giornalismo, populismo, Europa, post-verità.

Nello spazio espositivo “Science with and for Society”, dedicato alla Scienza Aperta, verranno presentate alcune dimostrazioni della ricerca che studia le grandi sfide della società per realizzare soluzioni di interesse per aziende, enti, pubbliche amministrazioni e cittadini.

Si potranno anche vedere oggetti di particolare valore della ricerca realizzata nel passato. Veri propri “pezzi da museo” che escono dall’Università per raccontarsi ai cittadini.

Non mancheranno narrazioni, racconti e documenti realizzati dagli studenti de Laboratorio Open Science dell’Incubatrice per l’Imprenditorialità Creativa e Culturale dell’Università utilizzando instant ebook che potranno essere scaricati direttamente al Salone.

Lo spazio “Open Science” sarà totalmente digitale e paperless.

Fra gli altri punti salienti della collaborazione fra Università e Salone attivati già a partire da questa 30a edizione, si ricorda l’esperienza dei tirocinanti universitari inseriti nella squadra che sta lavorando alla volata finale verso il Salone, e la collaborazione con il Master di Giornalismo che quest’anno realizzerà video e news multimediali in diretta dal Salone.
 
Programma in allegato.