Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
21 Gennaio 2014

Aspettando il Salone del libro 2014, al Regio le letture su pellegrinaggi nella storia

Lunedì 3 febbraio 2014
Facebooktwitterpinterestmail
Aspettando l’edizione 2014 del Salone del Libro che vedrà la Città del Vaticano come Paese ospite d’onore, la Provincia di Torino organizza lunedì 3 febbraio alle 17,30 (nel foyer del Toro, al teatro Regio) un pomeriggio culturale dedicato a letture sui viaggi dei pellegrini dall’antichità ad oggi.
 
L’iniziativa, in collaborazione con il Salone Internazionale del Libro e con il Museo della Sindone di Torino, è inserita nell’ambito del progetto europeo “Thetris” che valorizza l’Abbazia di Novalesa in una rete di edifici religiosi medievali.
L’evento si intitola “Il pellegrinaggio nella letteratura. Aspettando il Salone del Libro 2014… Letture sui viaggi dei pellegrini, dall’antichità a oggi” e prevede tre brevi relazioni introduttive alla lettura di testi, tutti incentrati proprio sui grandi viaggi religiosi dell’umanità nel corso dei secoli.
 
Il direttore del Salone del Libro Ernesto Ferrero parlerà su “Letteratura e pellegrinaggi” precedendo la lettura di un brano tratto da “Peregrinatio Aetheriae”, un testo latino del IV secolo meglio conosciuto come “Lettera di Egeria”, scritto da una donna che compì un pellegrinaggio di ben quattro anni e che fu iniziatrice di un filone di descrizione letteraria dei luoghi che si svilupperà nei secoli successivi.
 
Toccherà poi a padre Paolo Gionta, Priore dell’Abbazia di Novalesa, introdurre sul tema “Le strade del pellegrinaggio” la lettura di un brano tratto dalla “Guida del pellegrino di Santiago”, uno dei migliori esempi di letteratura di viaggio, forse il testo di maggior rilievo per la storia del pellegrinaggio a Santiago risalente all’inizio del XII secolo.
 
Infine, il direttore del Museo della Sindone Gianmaria Zaccone introdurrà sul tema “Pellegrini alla Sindone” la lettura di un brano tratto dalla “Lettera del gesuita Francesco Adorno in occasione del pellegrinaggio a Torino nel 1578 insieme a san Carlo Borromeo”. Per quanto riguarda la Sindone, il riferimento obbligato è proprio alla lettera del gesuita Francesco Adorno che compì insieme a san Carlo Borromeo il pellegrinaggio a Torino nel 1578, occasione che consentì il trasporto e la definitiva sistemazione del Lenzuolo a Torino.
 
Saranno quattro attori del Teatro Stabile di Torino (Roberta La Nave, Camilla Sandri, Alessandro Marini, Daniele Marmi) ad interpretare i brani tratti dalle letture prescelte, mentre gli intermezzi con musiche medievali saranno a cura dell’Ensemble Canavisium Moyen Age (formata da Lorena Borsetti violoncello, Paolo Lova liuti, Tiziano Nizzia organo, symphonia, armonium).
 
Per ulteriori informazioni: http://www.provincia.torino.gov.it/cgi-bin/ufstampa/comunicati/dettaglio_agenzia.cgi?id=8983