Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
25 Febbraio 2016

Azione Cattolica di Torino: Quaresima sul tablet e ritiro spirituale per bimbi e ragazzi

Giornata di riflessione il 12 marzo 2016. Il percorso multimediale scaricabile dal sito dell'associazione
Facebooktwitterpinterestmail
 «La Misericordia a misura di bambino!». È la proposta che l’Azione Cattolica di Torino rivolge a tutti i bambini e i ragazzi della diocesi attraverso una giornata di ritiro, nel tempo di Quaresima, che si terrà sabato 12 marzo in contemporanea nei quattro distretti della diocesi sul tema «Si alzò e andò da suo Padre». A partire dalle 10 sono invitati tutti i ragazzi delle medie per una giornata di spiritualità, in cui, attraverso il confronto con la Parola, i momenti di condivisione, di preghiera, riflessione personale potranno sperimentare che cosa si intende per misericordia del Padre. Alle 15 li raggiungeranno tutti i bambini delle elementari e alle 16.30 il ritiro si concluderà insieme con la tradizionale preghiera di Quaresima. La giornata si tiene per il distretto Torino-città presso la parrocchia Santa Rosa da Lima (via Bardonecchia 85); per il distretto Sud-est presso la parrocchia San Giovanni Battista e Remigio di Carignano (via Fricheri 10); per il distretto Nord presso l’oratorio Santissima Trinità di Settimo torinese (via Cascina Nuova 27); infine per il distretto ovest presso il nuovo oratorio della parrocchia San Lorenzo di Collegno (via Alpignano 1).

Per informazioni e iscrizioni: tel. 011.5623285, mail acr@azionecattolicatorino.it

 

Percorso multimediale. Oltre al ritiro l’Acr di Torino lancia un percorso quaresimale multimediale per i bambini e i ragazzi. Ogni domenica di Quaresima, infatti, sul sito www.azionecattolicatorino.it nella sezione «Ciak si gira», sulla pagina Facebook «Acr Torino» e sul canale Youtube verrà condiviso un video che, a partire dalla Parola del giorno, propone una #parola da vivere durante la settimana, un vero e proprio giro del mondo in 40 giorni che toccherà tanti Paesi e diverse realtà della diocesi dove si testimonia il Vangelo della gioia e della misericordia. «Si tratta di un tentativo di raccontare la Buona Notizia anche attraverso le nuove tecnologie – spiegano gli organizzatori – La proposta è frutto del risultato di un sondaggio, con un campione di oltre 300 bambini e ragazzi, attraverso cui abbiamo analizzato quali siano le piattaforme digitali più utilizzate dai bambini delle elementari e dai ragazzi delle medie del nostro territorio diocesano. È emerso che i video, di durata molto breve, sono certamente lo strumento più utilizzato in quella fascia di età per scoprire contenuti, raccontare emozioni, diffondere idee».