Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Banco Alimentare: colletta nazionale 2013

Sabato 30 novembre in tutta Italia. L'invito di mons. Nosiglia
Facebooktwitterpinterestmail
Accanto alla operosa attività quotidiana di recupero di eccedenze alimentari da destinare ai più poveri del nostro Paese, la Fondazione Banco Alimentare Onlus organizza ogni anno, l’ultimo sabato di novembre (quest’anno il 30), la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Di seguito l’invito-appello dell’Arcivescovo a tutte le persone di buona volontà:
————-
Cari amici,

sabato 30 novembre si celebra la Giornata della Colletta alimentare promossa dal Banco alimentare. È un appuntamento ormai tradizionale, che vede anche la nostra Comunità diocesana impegnata a sostenere una iniziativa di solidarietà e di amore del prossimo mediante un modo semplice, ma ricco di significato e di concreta efficacia.
Sono tante le famiglie e le persone povere e bisognose, che usufruiscono di quanto viene raccolto in questa Giornata e poi ridistribuito gratuitamente. Questo fatto mi ricorda il detto di Gesù: «Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente ridonate».
La crisi attuale è figlia di quella cultura dell’avere e del possesso per cui tutto appare dovuto; una cultura dominata dalla logica del profitto ad ogni costo, da ricercare sempre vie anche disoneste e non eque pur di avere sempre di più per se stessi e la propria utilità personale. Gesù ci dice, invece, che tutto ciò che abbiamo è anche dono di Dio, che gratuitamente ce lo dona e per questo il nostro impegno di amore al prossimo è una restituzione a Lui di un minimo di quanto abbiamo ricevuto. E Dio,che non si lascia vincere in generosità, compenserà il gesto, perché egli ama chi dona con gioia.
Invito, pertanto, le parrocchie, i fedeli delle altre comunità religiose, cristiane e non, le famiglie ed ogni uomo e donna di buona volontà ad aderire a questa iniziativa con entusiasmo, coinvolgendo anche altre persone: familiari, parenti, amici, colleghi di lavoro e quanti incontriamo, magari, nel negozio o supermercato, che ha aderito alla raccolta. Invito anche i commercianti a farsi tramite di questo con l’adesione alla iniziativa. È necessario che facciamo conoscere la proposta affinché sempre più persone possano apprezzarla partecipandovi con convinzione.
Mi auguro che tanti giovani si prestino ad offrire il loro apporto di volontari per la buona risuscita dell’iniziativa. Sperimenteranno così, in modo semplice ed immediato, come nasce nel cuore la vera gioia del dono di sé per gli altri.
Un vivo grazie anche al Banco alimentare e a quanti rendono possibile la Colletta con il loro impegno. Il Signore li ricompensi con la grazia di servire i poveri e dunque di riconoscerlo ed incontrarlo in coloro, che ne testimoniano la presenza in mezzo a noi.
Benedico tutti di cuore
Mons. Cesare NOSIGLIA
Arcivescovo di Torino

—————-

ALCUNI DATI:
Nel 2012:
135.000 volontari hanno donato il loro tempo, permettono la realizzazione di questa giornata.
5.000.000 gli italiani che hanno acquistato cibo per chi non può farlo.
oltre 10.000 i punti vendita della gdo che hanno partecipato.
9.622 le tonnellate di cibo donato e raccolto nella Giornata nazionale della Colletta Alimentare
che insieme alle eccedenze che ogni giorno la Rete Banco Alimentare recupera (71.885 tonnellate nel 2012) sono state ridistribuite gratuitamente a:
8.818 strutture caritative che hanno accolto e aiutato 1.800.000 persone in condizioni di bisogno.
 
Ulteriori informazioni sul sito del Banco Alimentare.