Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
18 Settembre 2012

Partita da Torino la 143ª spedizione missionaria salesiana

Domenica 30 settembre dalla basilica di Maria Ausiliatrice in Valdocco
Facebooktwitterpinterestmail
Domenica 30 settembre dalla basilica di Maria Ausiliatrice in Valdocco a Torino ha preso il via la 143ª Spedizione Missionaria Salesiana. Religiosi e laici inviati ad annunciare il Vangelo nello stile educativo di Don Bosco.
 
Quest’anno hanno ricevuto il crocifisso missionario 45 Salesiani, 15 Figlie di Maria Ausiliatrice, e 11 volontari laici: 5 dall’Italia e 3 dalla Polonia.
 
La provenienza dei nuovi missionari salesiani è variegata, come lo è anche la loro destinazione. Tra le mete c’è anche l’Europa che negli ultimi anni è considerata terra di evangelizzazione e per la quale la Congregazione Salesiana ha lanciato il Progetto Europa. Non da meno è cambiata la realtà sociale, culturale e religiosa che caratterizza i luoghi di missione ovunque essi siano.
 
Il mandato missionario ha avuto luogo nella storica basilica dedicata a Maria Ausiliatrice ed è stato presieduto dal IX successore di Don Bosco: Don Pascual Chávez Villanueva, Rettor Maggiore dei Salesiani.
 
E’ stato possibile seguire la celebrazione – grazie alla produzione di Missioni Don Bosco – in diretta streaming alle ore 11:55 (GMT+2) e in differita televisiva via satellite su Telepace alle ore 21:00 (GMT+2) sempre domenica 30 settembre.
 
Ha preceduto e accompagnato la celebrazione del mandato missionario salesiano l’Harambée, manifestazione promossa dal Volontariato Internazionale per lo Sviluppo (VIS) e dall’Animazione Missionaria Salesiana dell’Italia. Il tradizionale appuntamento si celebra al Colle Don Bosco e Torino nell’ultimo fine settimana di settembre e vede la partecipazione dei giovani animatori missionari e di coloro che hanno trascorso il proprio tempo di vacanze estive in paesi in via di sviluppo.
 
La celebrazione del mandato missionario è una tradizione che risale allo stesso Don Bosco. L’11 novembre 1875, sempre nella stessa basilica, fu consegnato il crocifisso missionario, segno del mandato evangelizzatore e educativo, ai primi dieci salesiani in partenza per la Patagonia Argentina. Due anni dopo alcune suore del nascente Istituto della Figlie di Maria Ausiliatrice si aggiunsero ai salesiani missionari in partenza. Negli ultimi anni, con lo svilupparsi della sensibilità e del coinvolgimento laicale, alle spedizioni si sono uniti anche i Salesiani Cooperatori e volontari delle ONG salesiane.
 
Ad oggi, con 137 anni di storia missionaria, migliaia di religiosi e centinaia di laici si sono fatti portatori del Vangelo di Gesù Cristo con lo stile di Don Bosco in oltre 130 paesi.
 
Per ulteriori informazioni: d. Donato Lacedonio, dlacedonio@sdb.org.
 
E’ possibile vedere su YouTube i servizi mandati in onda da RaiTre.