Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Recupero farmaci validi non scaduti per chi e’ in difficolta’

Iniziativa del Banco Farmaceutico che coinvolge anche 108 farmacie a Torino e Provincia. L'elenco
Facebooktwitterpinterestmail
Nelle nostre case quotidianamente restano inutilizzate o vengono sprecate e gettate tonnellate di farmaci ancora validi. Si tratta di una risorsa che può rappresentare invece un bene prezioso per coloro che non hanno possibilità economica per accedere alle cure.

 

È uno spreco enorme e una grave perdita economica per il nostro sistema sanitario, senza dimenticare le pesanti conseguenze negative prodotte sull’ambiente dallo smaltimento di tonnellate di medicinali.

 

Per questo Banco Farmaceutico ha promosso il progetto “Recupero farmaci validi non scaduti”: all’interno delle farmacie che aderiscono all’iniziativa sono posizionati appositi contenitori di raccolta facilmente identificabili in cui ognuno, assistito dal farmacista, può donare i medicinali di cui non ha più bisogno.

 

Possono essere recuperati farmaci con almeno 8 mesi di validità, correttamente conservati nella loro confezione originale integra, con l’esclusione dei farmaci che richiedono conservazione a temperatura controllata, quelli ospedalieri (fascia H) e appartenenti alla categoria delle sostanze psicotrope e stupefacenti.

 

Attualmente l’iniziativa è partita nel comune di Roma in 43 farmacie romane gestite da Farmacap, a Milano e hinterland in 58 farmacie, a Varese e provincia in 4 farmacie e a Torino e Provincia in 108 farmacie (in allegato elenco delle farmacie e degli Enti assistenziali aderenti al progetto).

 

All’interno delle farmacie è presente un contenitore, dove poter donare il proprio medicinale. I farmacisti provvederanno a controllare la scadenza e l’integrità. Roma, Milano, Varese e Torino sono le prime città in Italia a sperimentare questa raccolta permanente del farmaco. Un piccolo gesto di un cittadino produce un grande risultato contro la povertà sanitaria e non solo. Così si potranno diminuire i costi di smaltimento dei farmaci.

 

A Torino l’iniziativa è stata promossa con la collaborazione di: Città di Torino, Farmacie Comunali, Federfarma Ordine dei Farmacistici, ASL(1,2,3,4,5).

 

Info:  Associazione Banco Farmaceutico onlus – Torino, via Brunetta 11  t. +39 011 3822708, cell 389 8754078 segreteria.torino@bancofarmaceutico.org