Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Settimana della Scuola 2012: grande partecipazione e soddisfazione

Migliaia di studenti, genitori e insegnanti hanno animato la manifestazione promossa dall'Arcidiocesi dal 7 al 13 ottobre
Facebooktwitterpinterestmail
«Sono lieto di esprimere la mia e, sono certo, anche vostra soddisfazione per questa seconda Settimana della Scuola, che ha visto attivarsi nelle varie iniziative molti genitori, studenti e docenti, ma soprattutto ha permesso di puntare i riflettori su una realtà centrale del nostro Paese e territorio, su cui si giocano il suo progresso e la sua promozione culturale, morale e sociale». Con queste parole di ringraziamento l’Arcivescovo di Torino ha concluso sabato 13 ottobre la seconda edizione della rassegna, che lui stesso ha lanciato e promosso fin dal primo anno del suo insediamento alla guida dell’Arcidiocesi.
La manifestazione si è conclusa al Centro Congressi del Santo Volto. Personaggi pubblici dell’industria e del lavoro, dello sport, dello spettacolo e delle istituzioni culturali hanno animato una tavola rotonda coordinata da Alberto Riccadonna, redattore della «Voce del Popolo», su «Le parole che vanno recuperate nella scuola». Alla mattinata di lavori ha preso parte il prof. Lorenzo Ornaghi, Ministro per i beni e le attività culturali, con un intervento sulla parola «cultura». Al termine del dibattito è stato proiettato un réportage filmato sulle esperienze che hanno caratterizzato la II edizione della Settimana della Scuola. Mons. Cesare Nosiglia ha chiuso i lavori con un articolato intervento sulle sfide da affrontare per promuovere la scuola e la cultura come volani per lo sviluppo morale, sociale ed economico del Paese.

 
La seconda edizione della Settimana della Scuola è stata promossa dal 7 al 13 ottobre dall’Arcidiocesi di Torino ed era rivolta a tutte le scuole pubbliche, statali e paritarie, perché, come recita il sottotitolo della Settimana, «la scuola è un bene per tutti». Legalità e gratuità, libertà e responsabilità, solidarietà e amicizia, conoscenza e ricerca, fiducia e coraggio, gioia e cultura sono le sei coppie di parole – e altrettanti valori – ormai “a rischio di estinzione” attorno a cui si è articolata la Settimana.
Nella giornata inaugurale, domenica 7 ottobre, ogni parrocchia ha espresso un’intenzione di preghiera per la scuola e ha ricordato l’iniziativa, distribuendo il Messaggio dell’Arcivescovo per il nuovo anno scolastico. Nel pomeriggio, al centro Congressi Santo Volto, la Settimana ha preso il via alla presenza gioiosa e festante di centinaia di bambini, genitori e insegnanti. Dopo l’introduzione di mons. Cesare Nosiglia, che ha richiamato l’importanza della scuola anche per la rinascita etica e morale della società, il professor Alberto Arato ha illustrato in modo efficace e accattivante il filo conduttore della II edizione della manifestazione: «Alla ricerca delle parole perdute». “Conoscenza”, “condivisione”, “quotidianità” e “freschezza” sono i quattro concetti-chiave su cui si è articolato il suo intervento.
L’incontro è stato anche occasione per presentare il video di sintesi del Concorso multimediale proposto alle scuole della Diocesi nell’a.s. 2011-2012, a cui hanno partecipato 53 classi di 40 scuole di ogni ordine e grado, per un totale di 1.584 allievi. Il pomeriggio si è concluso con la premiazione dei vincitori e la S. Messa, presieduta dall’Arcivescovo, nella Chiesa del Santo Volto.
 
Lunedì 8 ottobre, in mattinata, oltre 240 studenti della Secondaria di 2° grado e dei Centri di formazione professionale, dalla Sacra Famiglia al Majorana, dal Birago al Sociale, hanno partecipato al talk show su «legalità e gratuità» presso l’associazione «Libera» con don Luigi Ciotti, fondatore del gruppo Abele e presidente di Libera, ed Ernesto Olivero, fondatore del Sermig – Arsenale della Pace. I ragazzi hanno rivolto ai due ospiti domande in tema e le risposte hanno più volte sottolineato la necessità di un impegno da parte di tutti per poter migliorare le cose. Don Ciotti ha affermato, tra l’altro, che dopo tanti anni vissuti in strada, a stretto contatto con le persone, ha capito che la via per costruire la giustizia è scandita da tre parole: corresponsabilità, continuità e condivisione. Olivero, raccontando la sua storia, ha ribadito più volte che il Vangelo è la regola della fraternità del Sermig e che è davvero possibile vivere e rendere attuali tutte le parole del Nuovo Testamento. In chiusura i due relatori hanno rivolto un augurio ai ragazzi presenti: «Chiedete a Dio di darvi una bella pedata; meravigliatevi sempre, stupitevi, amate e rimarrete giovani per tutta la vita. Siate consapevoli che vivere per gli altri è la forma più alta di libertà». Alla sera, al Centro Congressi del Santo Volto, i genitori sono stati guidati invece da don Domenico Cravero in una riflessione sul binomio «responsabilità/libertà»; a seguire workshop coordinati dai responsabili delle associazioni di genitori Age e Agesc; chiusura plenaria con l’Arcivescovo.
 
Martedì 9 ottobre, alla mattina, in piazza Maria Ausiliatrice (Valdocco, presso la Basilica Maria Ausiliatrice – 1° cortile), i bambini della Scuola dell’Infanzia hanno trascorso la mattinata con l’Arcivescovo; al centro dell’incontro la «gioia» con il girotondo dei colori, animato da Egidio Carlomagno dell’agenzia «Animando». E’ seguito il lancio di centinaia di palloncini variopinti con i messaggi di gioia preparati nelle classi dai piccoli allievi.
 
La mattina di mercoledì 10 ottobre nell’atrio e nel cortile del Centro Congressi Santo Volto, gli alunni della Primaria sono stati coinvolti in attività di animazione sul tema della «solidarietà/amicizia». Hanno preparato striscioni lunghi e colorati con l’assistenza del Dipartimento Educazione del Museo d’Arte contemporanea di Rivoli; al termine della mattinata l’Arcivescovo ha ammirato e commentato i loro lavori e li ha benedetti.
 
Giovedì 11 ottobre in alcuni ambienti laboratoriali cittadini di tipo scientifico-artistico-storico-religioso, gli alunni della Secondaria di 1° grado hanno lavorato sul binomio «conoscenza/ricerca». I Musei interessati sono stati: Xkè?, Nazionale della Montagna, Regionale di Scienze naturali, Sindone, Carcere «Le Nuove», A come ambiente, assieme a: Orto Botanico, Istituto S. Giuseppe e Galleria del Conservatorio. I ragazzi si sono poi ritrovati tutti al Sermig per confrontarsi sulle reciproche esperienze.
 
Venerdì 12 ottobre, al pomeriggio, al Centro Congressi del Santo Volto, rappresentanti di tutto il personale scolastico della Regione ecclesiastica piemontese hanno partecipato a una riflessione su «fiducia e coraggio» di Pierpaolo Triani, professore di Didattica generale all’Università Cattolica di Piacenza. Sono seguiti workshop guidati da docenti e le conclusioni in plenaria con mons. Nosiglia e il prof. Triani.
 
Per informazioni:
Ufficio Diocesano Scuola, via ValdellaTorre 3 a Torino, tel. 011.5156.313/452 (dalle 9.30 alle 12.30), email: pastoralescolastica@diocesi.torino.it, Web: www.www.diocesi.torino.it/settimanadellascuola.
 
In allegato il depliant con il programma dettagliato della manifestazione, le quattro pagine di speciale pubblicate su «La Voce del Popolo» del 7 ottobre 2012 e le conclusioni dell’Arcivescovo di sabato 13 ottobre.
 
E’ possibile vedere su YouTube il video introduttivo della Settimana (realizzato con gli spezzoni dei lavori del concorso multimediale) e quello conclusivo (ricavato dal girato dei diversi incontri).