Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Traves, il sentiero Frassati compie 20 anni: festa sulle orme di Piergiorgio

Domenica 16 luglio 2017 commemorazione ai piedi dell’ultimo percorso fatto dal Frassati. S. Messa alle 11 presieduta da mons. Nosiglia
Facebooktwitterpinterestmail
Nel ventennale del Sentiero Frassati del Piemonte a Traves si è celebrata domenica 16 luglio 2017 una giornata sulle «orme» del beato Pier Giorgio Frassati, di cui ricorre la memoria liturgica il 4 luglio. Per ricordare la grande passione del giovane torinese per la montagna e per la scalata «verso l’alto», la Diocesi di Torino, insieme alla Pastorale giovanile, al Comune e alla Pro Loco di Traves, alle associazioni Pier Giorgio Frassati e Giovane montagna, hanno organizzato una commemorazione proprio ai piedi dell’ultimo sentiero percorso dal Frassati un mese prima della morte, il 7 giugno 1925.

La presenza dell’Arcivescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia, ha ricordato l’importanza del giovane beato come modello per la gioventù diocesana. Dopo il ritrovo, alle 10 presso l’area sportiva di Traves, mons. Nosiglia ha celebrato la Messa al campo sportivo (ore 11) e alle 12.30 si è svolta l’inaugurazione della Bacheca «Sentiero Pier Giorgio Frassati »; è seguito il pranzo in piazza dei Caduti e un pomeriggio di festa con le esibizioni del gruppo «Gli angeli scatenati».

Contemporaneamente, a cura del Cai di Lanzo, dell’Aib e degli Alpini di Traves, si è svolta la salita verso la vetta Punta Lunelle – 1312 m, che conclude il sentiero – dove insieme ai rappresentanti del Comune e ai giovani dell’Azione cattolica è stata posizionata la croce in onore di Pier Giorgio Frassati e dove don Luca Ramello, direttore della Pastorale giovanile torinese, ha celebrato la Messa alle 10.

L’escursione si è conclusa con il ritorno e il pranzo a Traves. Durante tutta la giornata è stato possibile visitare la mostra del beato Frassati presso la struttura dell’oratorio di Traves.

(Articolo di approfondimento a cura di don Luca Ramello, direttore dell’UPG Torino a questo link)

Informazioni dettagliate all’indirizzo info@upgtorino.it.

In allegato la locandina dell’iniziativa.