Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
1 Giugno 2017

CinemAmbiente, da vent’anni per un mondo green

Facebooktwitterpinterestmail
lunedì 5 Giugno

Torino – A vent’anni dalla sua prima edizione, CinemAmbiente può dirsi realizzato. Il festival internazionale di cinema e cultura ambientale, che da anni riflette con il linguaggio cinematografi co e documentaristico su temi che vanno dall’inquinamento alla crisi dell’agricoltura fi no alle problematiche legate all’estinzione di specie animali, nonostante le difficoltà economiche che affliggono il mondo della cultura, si svolgerà a Torino dal 31 maggio al 5 giugno 2017 e si presenta ancora denso di contenuti, con 105 titoli, tre concorsi e nove premi. Non è affar semplice per una rassegna totalmente gratuita, ma Gaetano Capizzi, direttore, è ottimista: «Il prezzo del biglietto sarà ripagato dai messaggi educativi che il festival trasmetterà al pubblico». Infatti i temi ambientali sono tutt’altro che nuovi e la vocazione formativa del festival sempre più forte.

Papa Francesco nell’enciclica Laudato si’ ha definito l’emergenza ambientale una priorità, una necessità di «cura della casa comune» che fa convergere drammaticamente la crisi ambientale, mossa da un’economia dello sfruttamento della natura e del suo inquinamento, in una ben più deleteria crisi antropologica. Educare quindi alla consapevolezza e alla responsabilità per un mondo che non possediamo in esclusiva, attraverso la promozione di scelte di vita ecosostenibili, risulta essere la missione primaria della rassegna: dalle pratiche di riciclaggio ai modelli di sviluppo green e alle buone pratiche innovative sempre più ‘quotidiane’. Ma all’interno del festival saranno presenti anche fi lm di denuncia, capaci di un’analisi del fenomeno ambientale attenta e profonda. «The Age of Consequences», lungometraggio di Jared Scott, inaugurerà la rassegna, riflettendo sulle conseguenze a lungo termine dei cambiamenti climatici rappresentandoli come cause delle ondate migratorie e del propagarsi dei conflitti nazionali e internazionali.

Non saranno solo i film, però, i protagonisti del festival: un ricco calendario fa da cornice con eventi dislocati sul territorio che spaziano dalla formazione ai progetti didattici laboratoriali ai dibattiti «EcoTalk». In questo modo è stato realizzato un festival ‘espanso’, cui la Compagnia di San Paolo e la Fondazione Crt continuano a dare un prezioso contributo, e reso possibile grazie alle associazioni, cooperative e imprese come Legambiente Onlus, Coop, Lav, Smat, i consorzi Conai e Cial, Novamont, Asja, Elettricità Futura, Fise Assoambiente, Comitato Matrice, Arcobaleno e il Museo A come Ambiente. Tante realtà legate fra loro da un fi lo, quello del gomitolo-globo scelto come concept dell’edizione, e che agiscono per un bene comune più grande, la Terra in cui viviamo.

Federico BIGGIO
(testo tratto da «La Voce E il Tempo» del 4 giugno 2017)

05/06/2017 00:00
05/06/2017 00:00
Altro, Appuntamenti