Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
20 Aprile 2017

Festa della Liberazione: le iniziative nei Comuni della Provincia di Torino

Facebooktwitterpinterestmail
martedì 25 Aprile

– È fitto il programma delle celebrazioni del 72esimo anniversario della Liberazione d’Italia, il 25 aprile, nei comuni di tutta la diocesi di Torino.

Borgaro – Le manifestazioni sono state organizzate in sinergia fra parrocchia e Comune che propongono un’intera giornata di festeggiamenti in piazza della Repubblica. Mamme, nonne, catechisti con ago e filo alla mano stanno realizzando costumi d’epoca per rievocare le feste di paese del periodo della Resistenza. La giornata inizia alle 9.30 con la Messa presieduta dal parroco don Stefano Turi presso la chiesa del centro storico. Segue il corteo con tappa al monumento della Resistenza in viale Martiri della Libertà fino in piazza della Repubblica, dove avverrà la consegna della Costituzione ai diciottenni borgaresi. Segue mattinata a e pomeriggio di festa e balli d’epoca in piazza. «È fondamentale», afferma il parroco don Turi, «alimentare il senso di comunità e appartenenza a cominciare dalla dimensione della festa e della memoria civica che va recuperata. Solo nell’abitudine a lavorare insieme può nascere una comunità coesa capace di farsi carico delle fragilità».

Caselle, Mappano e Leinì – I tre comuni il 25 aprile si ritroveranno insieme alle 9 a Caselle dove verranno deposti fiori sulle lapidi dei caduti. Alle 9.30 avrà luogo la Messa nella chiesa di Santa Maria a Caselle. Alle 10.45 nel Giardino della Libertà (via suor Vincenza Benefattrice) avverrà la consegna della medaglia della Liberazione conferita ad Aldo Forni. Si proseguirà ad un omaggio ai Caduti, presso il cippo tra Caselle e Leinì, al confine tra i comuni. Qui si concluderà con il saluto dei due sindaci.

Venaria – Il 25 aprile dopo la Messa, alle 9.30 presso la chiesa parrocchiale Santa Maria (piazza Annunziata 10), si avvierà il corteo fino in piazza Martiri della Libertà, dove è prevista l’allocuzione del sindaco.

Ciriè – Venerdì 21 aprile in piazza Castello alle 20.30 si avvierà la «Fiaccolata della liberazione» fino a viale della Stazione, a cui prenderanno parte i comuni del ciriacese, Lanzo e Valli. Alle 20.30 è in programma, in via Matteotti 16, il concerto «Enrico canta male», mentre martedì 25 alle 18 in via Cibrario 14 si terrà lo spettacolo teatrale «Aldo dice 26×1» della Compagnia Macapà. Sempre il 25 aprile alle 9.30 partirà il corteo dal cortile del Palazzo D'Oria al Parco della Rimembranza, presso il cimitero, con un momento di preghiera per i Caduti di tutte le guerre.

Lanzo – Domenica 23 aprile si terrà una festa unitaria, organizzata dal Comitato «Ampi» Ciriè, Lanzo, Val Ceronda e Casternone a partire dalle 15.30 presso la piazza della Stazione. Dopo le deposizioni nelle piazze Peradotto e gen. Rolle, alle 16 seguono il saluto del sindaco e l'orazione ufficiale. Interverranno anche gli allievi della scuola secondaria di primo grado dell'Istituto comprensivo di Lanzo.

Giaveno – Le celebrazioni si aprono alle 9 al cimitero con l’omaggio al sacrario dei caduti della divisione campana. Alle 9.30 partirà da Palazzo Marchini (via Marchini) la sfilata della banda musicale Giaveno/Val Sangone. Alle 10 il parroco don Gianni Mondino celebra la Messa presso la Collegiata di San Lorenzo Martire in suffragio dei caduti. Segue alle 11 la deposizione della corona al cippo ex internati e alle 11.30 alla stele dei partigiani. Alle 11.45 la commemorazione ufficiale in piazza San Lorenzo. 

25/04/2017 00:00
25/04/2017 00:00
Altro, Appuntamenti