Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Unità pastorali di Nole (24), Ciriè (25) e Robassomero-Cafasse (33): raccolta di libri usati

Facebooktwitterpinterestmail
martedì 28 Febbraio

– I libri non si buttano, si donano, si riusano, regalano nuove idee a chi legge. È l’iniziativa lanciata in questi giorni dalle Unità pastorali di Nole (24), Ciriè (25) e Robassomero-Cafasse (33) sotto la guida del Vicario episcopale territoriale per il distretto Torino Nord, don Claudio Baima Rughet.

L'invito è rivolto a tutti. Si raccolgono libri e riviste che non si vogliono più in casa. Anziché buttarli, con quest'iniziativa si concorre a più finalità: ecologica, etica e solidale, nello spirito di condivisione sollecitato anche dall'enciclica di Papa Francesco «Laudato Sii». Infatti i libri consegnati, selezionati e in buono stato, saranno venduti attraverso Internet.

Il ricavato verrà utilizzato dalle rispettive Unità pastorali per far fronte alle diverse esigenze caritative, con interventi a beneficio delle famiglie che vivono nella fragilità o con borse di lavoro per chi è disoccupato. La raccolta è inserita nel «progetto Riuso», nato sull'esperienza di Casa «Giorgina-onlus» di Robassomero e ideato in collaborazione tra le Caritas parrocchiali del territorio e la Caritas diocesana. Nacque cinque anni fa su iniziativa del parroco di Robassomero, don Ugo Borla, e il diacono di Cirié Carlo Mazzucchelli, coinvolgendo dapprima un ristretto numero di parrocchiani e cittadini che hanno poi condiviso il valore etico e sociale del progetto, incentrato sulla valenza umana e cristiana di attenzione alla persona.

«Quest'ultimo esperimento è un passo oltre», sottolinea don Borla, «si è esteso fin nelle Valli di Lanzo. Un modo di lavorare insieme per animare il territorio secondo gli impulsi dell’Agorà del sociale voluta dall’Arcivescovo». Don Claudio Baima Rughet, ribadendo l'importanza di stili di vita basati sulla cura del creato, auspica che queste iniziative diventino «attività ordinarie della pastorale, con attenzione al contesto sociale, scolastico del territorio».

Fino al 28 febbraio 2017 si possono dunque consegnare libri (romanzi, narrativa per ragazzi, gialli, enciclopedie specifiche, riviste specializzate, fumetti) non danneggiati da muffe, scritte o strappi presso quattro punti di raccolta: a Fiano, in via Valcerdonda 29, mercoledì dalle 18 alle 20 e sabato dalle 13 alle 14, tel. 377.9425847; a Nole presso la parrocchia, vicolo della Chiesa, mercoledì e venerdì dalle 17 alle 18.30, mail caritas@parrocchianole.it; e a Robassomero con due punti raccolta in via don Marchisone 8 e in via Torino 7 giovedì dalle 10.30 alle 12 e venerdì dalle 17.30 alle 19, mail parrocchias.caterinavm@gmail.com.

Elena ALA
(testo tratto da “La Voce E il Tempo” del 12 febbraio 2017)

28/02/2017 00:00
28/02/2017 00:00
Parrocchie, Appuntamenti