Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubemail

Festa di San Giovanni Battista, patrono della Città di Torino: S. Messa con Arcivescovo

Lunedì 24 giugno 2019 celebrazione in Cattedrale. Omelia dell'Arcivescovo e appello per i migranti sulla Sea Watch
Celebrazione in Cattedrale per la festa di San Giovanni Battista, 24 giugno 2018 (foto: Renzo Bussio_LaVoceEilTempo)
Facebooktwitterpinterestmail

Com’è tradizione, lunedì 24 giugno 2019 alle 10.30 in Cattedrale mons. Nosiglia ha presieduto la S. Messa per la festa patronale di San Giovanni Battista (testo dell’omelia in allegato). L’Arcivescovo ha concluso la Messa di san Giovanni con un annuncio relativo alla nave Sea Watch: «Desidero esprimere la mia solidarietà a quanti in Italia e anche nella nostra città stanno dimostrando pacificamente per richiamare l’attenzione sulla situazione di grave e ingiusta sofferenza in cui si trovano 43 persone sulla nave Sea Watch al largo di Lampedusa. Un gruppo di nostri concittadini questa notte ha iniziato a dormire davanti alla chiesa di San Dalmazzo per questo motivo. Io aggiungo che, come ha sempre fatto anche in altre circostanze analoghe, la Chiesa di Torino è disponibile ad accogliere senza oneri per lo Stato questi fratelli e sorelle al più presto, se questo può servire a risolvere il problema».

———

Per la festa di San Giovanni Battista il gruppo CampaneTo ha proposto anche un originale concerto di campane in diverse parrocchie cittadine a orari differenti: programma completo a questo link.

Iniziative del Comune di Torino

Il programma della festa prevedeva anche quest’anno tanti eventi a cura della Città di Torino nelle giornate del 23 e 24 giugno: appuntamenti culturali, sportivi, musicali e vari spettacoli organizzati in diversi luoghi della città. I momenti clou delle celebrazioni a cura del Comune erano rappresentati da alcuni tradizionali appuntamenti: il corteo storico in costumi d’epoca per le vie del centro città, il celebre farò (falò in piemontese) e, introdotto per la prima volta nel 2018, lo spettacolo con droni luminosi che hanno piroettato nel cielo di Torino e che hanno sostituito i fuochi d’artificio. Si tratta di un evento innovativo, a basso impatto acustico e ambientale.

I droni erano 300, cento in più dell’anno scorso, e lo show è stato in piazza Vittorio. Si è tenuto alle 22,30. E’ stato uno spettacolo per 38 mila persone, questa è la capienza della piazza, ma non era visibile dai Murazzi o dalla collina. Un anno fa, in piazza Castello, la capienza era di 20 mila persone e molti torinesi rimasero delusi fuori dalla piazza. Ci sono state luci e musiche e le immagini sono corse su schermi d’acqua. La diretta dello show si è potuta vedere anche in tv, su RaiNews24.

Grazie alla rete 5G di Tim è stato anche possibile assistere alla guida da remoto di un’auto connessa. L’innovazione si è sperimentata anche nei varchi per la piazza, che erano ad alta tecnologia, e nella delimitazione dei settori con i laser.

Programma dettagliato a questo link.