Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

«C’È DI diventiamo grandi insieme»

Facebooktwitterpinterestmail
 
«C’È DI + diventiamo grandi insieme». Anche Torino all’incontro nazionale del 30 ottobre a Roma.
  
Saranno circa quattrocento i ragazzi e gli adolescenti torinesi – con sei sacerdoti assistenti ed un nutrito gruppi di volontari – che, nella notte tra venerdì e sabato, viaggeranno alla volta di Roma per partecipare al grande incontro promosso dall’Azione Cattolica Italiana “C’è di più – Diventiamo grandi insieme”.
Quello di sabato 30 ottobre è un evento per il quale sono attesi 80mila tra ragazzi e giovanissimi, 10 mila educatori, 50 vescovi e 500 sacerdoti e al quale prenderà parte, nella fine della mattinata, il Santo Padre Benedetto XVI che si intratterrà con i giovani e i ragazzi in quella forma di dialogo cordiale alla quale ci ha abituati in questi anni di pontificato.
 
Il presidente nazionale dell’Azione Cattolica, Franco Miano, ha spiegato così il senso di questo appuntamento: “Un’associazione che normalmente lavora nel silenzio delle città e delle parrocchie, ora intende ritrovarsi tutta insieme partendo dai più piccoli per dire coralmente di fronte al Santo Padre, nel segno vivo della cristianità, la propria fede e la propria passione; una risposta immediata e concreta all’impegno educativo che i nostri vescovi ci chiedono per il prossimo decennio; un impegno che è soprattutto di speranza. Noi infatti crediamo nelle potenzialità e nel protagonismo dei bambini e dei ragazzi capaci di portare secondo le loro possibilità un contributo significativo alla Chiesa e alla società intera, ma mai da soli perché si diventa grandi insieme: un messaggio anche di ordine sociale e culturale contro l’odierna deriva individualistica”.
 
Dopo la mattinata in piazza san Pietro, l’incontro proseguirà con due eventi paralleli, a Villa Borghese per l’Acr (Azione Cattolica dei Ragazzi) e in Piazza del Popolo per i giovanissimi.
 
Torino non ha voluto mancare a questo grande appuntamento, anche in linea con le attese che il nuovo Arcivescovo, mons. Cesare Nosiglia, ha dichiarato di avere verso le nuove generazioni. Oltre che con la nutrita delegazione dell’Azione Cattolica Ragazzi e dei Giovanissimi, Torino sarà protagonista con altre presenze significative: l’esempio del beato Pier Giorgio Frassati, cresciuto nelle fila dell’Azione Cattolica; la testimonianza del torinese don Luigi Ciotti e, infine, la musica dell’ “ACR Band” torinese che avrà la gioia di animare l’incontro e la preghiera con il Papa in piazza San Pietro.
 
Dopo la festa, nella mattinata di Domenica, il gruppo della nostra città parteciperà con alcune migliaia di coetanei alla Messa nella Basilica di San Paolo fuori le Mura, prima di prendere la strada del ritorno verso il Piemonte.
Un appuntamento atteso, preparato, al quale ci siamo avvicinati con un entusiasmo crescente e che certamente sarà una grande spinta per il quotidiano impegno educativo che, nelle parrocchie della nostra diocesi, l’Azione Cattolica porta avanti con speranza.
  
don Marco Ghiazza
Assistente diocesano dell’Azione Cattolica dei Ragazzi