Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Colletta alimentare straordinaria per aiutare 125 mila poveri in Piemonte

Iniziativa in tutta la Penisola sabato 14 giugno 2014. Ha partecipato anche mons. Nosiglia
Facebooktwitterpinterestmail
Raggiunto l’obiettivo di 400 tonnellate di cibo in Piemonte. Sabato 14 giugno 2014 si è tenuta in tutta Italia la Colletta alimentare straordinaria. L’edizione straordinaria della popolare “Giornata Nazionale della Colletta Alimentare” si è resa necessaria per far fronte all’emergenza alimentare che affligge il nostro Paese, dove sono oltre 4 milioni le persone che vivono grazie a pacchi alimentari o pasti gratuiti presso le mense, di questi oltre 400 mila sono bambini che hanno meno di 5 anni.

 
Anche l’arcivescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia ha preso parte alla Colletta straordinaria organizzata dal Banco Alimentare in Piemonte così come in tutta Italia. L’Arcivescovo era presente intorno alle ore 12,15 nel centro Ipercoop di via Livorno a Torino (su YouTube il servizio mandato in onda dal Tg Rai Regione).

Il presidente del Banco alimentare del Piemonte, Salvatore Collarino, ha dichiarato che «a mezzanotte del 14 giugno, con l’arrivo degli ultimi camion con quanto raccolto nei 430 punti vendita e grazie ai 7.000 volontari, si conclude con un grande successo la Stracolletta nella nostra Regione. Un ringraziamento alla popolazione che ancora una volta ha risposto con generosità all’appello del Banco alimentare, ai volontari nei nostri magazzini e alle aziende che hanno messo a disposizione gratuitamente mezzi e uomini».

A breve anche il governo italiano dovrebbe dare il via all’attuazione del Fondo Nazionale che andrà ad unirsi al nuovo Fondo di aiuti agli indigenti finanziato dall’Unione Europea. Ma l’emergenza è ora!
 
Per informazioni: Associazione Banco Alimentare del Piemonte Onlus, c.so Roma 24 ter , Moncalieri (To); tel. +39 011.6822416/901, fax +39 011.6051145, email segreteria@piemonte.bancoalimentare.it.