Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
7 Ottobre 2015

Commemorazione dei defunti 2015: novita’ a cura dei Servizi cimiteriali del Comune di Torino

Orari di apertura e servizi per le prossime festività. Tra le nuove proposte l'aiuto alle famiglie in difficoltà per spese funerarie, nuova figura professionale per esequie e possibilità di prenotazione on line per onoranze funebri
Facebooktwitterpinterestmail
I Servizi cimiteriali della Città di Torino hanno presentato il 26 ottobre 2015 alcune importanti novità, oltre alle informazioni sugli orari di apertura, le celebrazioni e le iniziative per la Commemorazione dei defunti 2015 (vedere allegato).
 
Di seguito l’elenco schematico delle nuove proposte dei Servizi cimiteriali.
 
Nuove politiche sociali del Comune in aiuto alle famiglie con maggiori difficoltà economiche, che garantiscono agevolazioni tariffarie e riduzione dei costi per coloro che appartengono alle tre fasce di reddito ISEE (vedere allegato).
 
Nuova figura professionale che accompagnerà la famiglia dall’inizio alla fine. Nel corso del 2016 è prevista una nuova procedura, che consentirà alle famiglie di avere un referente individuale, che le seguirà nello svolgimento della pratica e delle operazioni cimiteriali dall’inizio alla fine. Inoltre, per garantire maggior trasparenza, la fattura con il costo delle tariffe comunali, verrà consegnata direttamente ai parenti, mentre in precedenza veniva fornita solo all’Impresa di Onoranze funebri incaricata.
 
Disponibili nuove tombe di famiglia a costi accessibili costituite da più loculi vicini e intere pareti di cellette. Per rispondere alle esigenze delle famiglie che vogliono restare vicine non solo in vita, sono stati realizzati e messi a disposizione dei nuovi modelli di tombe di famiglia. Verranno cedute per 99 anni con asta pubblica, indetta da AFC Torino S.p.A. Il termine ultimo per partecipare sono le ore 10 del 16 novembre (tutte le informazioni al link http://www.cimiteritorino.it/2015/10/asta-pubblica-per-lassegnazione-di-nuove-tombe-di-famiglia-costituite-da-loculi-pregiati-vicini-e-cellette-per-99-anni-al-monumentale-ed-a-sassi/). Si possono acquistare direttamente invece, le centinaia di cellette, tutte nuove e disponibili, realizzate dal Comune per rispondere al numero crescente di persone che scelgono di essere cremate e vogliono pensare anche al futuro della loro famiglia.
 
Prenotazione del funerale on line per le imprese di onoranze funebri. La collaborazione tra AFC Torino S.p.A ed il C.S.I Piemonte ha consentito significative innovazioni dei sistemi informativi cimiteriali a beneficio dei cittadini e delle imprese. Tra le novità del 2015, la prenotazione on line del funerale per le imprese di onoranze funebri. Le agenzie non dovranno più fare code né corse agli Uffici di corso Peschiera per arrivare primi a fissare i funerali e farsi assegnare le sepolture, ma sarà il sistema telematico stesso, una volta inseriti i dati richiesti, a comunicare le disponibilità. Per un periodo si potrà continuare a prenotare anche allo sportello. Nel mese di ottobre si sono svolti dei corsi di formazione gratuiti per le imprese.
 
Il bus gratuito dentro il cimitero. Per rendere più facile recarsi alle tombe dei propri cari, è a disposizione dei visitatori, tutti i giorni di apertura del cimitero, il servizio di trasporto gratuito interno al Parco ed al Monumentale, eccetto nel periodo della Ricorrenza  dei defunti, da sabato 31 ottobre a martedì 3 novembre compreso, per ragioni di sicurezza dovute alla grande affluenza.
 
Ingresso facilitato in automobile a persone con minore mobilità. Automatizzando i cancelli, si è agevolato l’ingresso con l’auto per gli ultrasettantenni, per coloro che hanno grosse difficoltà a deambulare e per i possessori di permesso H residenti a Torino. Si entra e si esce strisciando semplicemente la tessera sanitaria al varco autorizzato. La centrale operativa dei cimiteri e gli uffici sono poi a disposizione per i casi particolari.
 
Apertura dei cimiteri agli animali d’affezione. Quella del 2015 è la prima ricorrenza dei defunti in cui i cani potranno accompagnare i propri padroni a portare i fiori sulla tomba delle persone care. Dal 20 ottobre infatti, è in vigore la nuova normativa comunale che consente l’accesso ai cimiteri torinesi degli animali d’affezione. Ovviamente attenendosi strettamente al regolamento che prevede un guinzaglio che non superi il metro e mezzo, museruola al seguito e, soprattutto, grande rispetto per la sacralità del luogo.
 
Nuovi sistemi di monitoraggio e controllo dei cimiteri. Il nuovo sistema anti intrusione a raggi infrarossi installato nei cimiteri, ha già consentito di sventare cinque tentativi di furto di rame avvenuti tutti di notte. Molto apprezzati invece dai visitatori che hanno avuto bisogno di aiuto perché rimasti chiusi dentro oltre l’orario di apertura, i quarantadue  nuovi citofoni collocati presso gli ingressi dei cimiteri torinesi da usare in caso di emergenza.
 
Cento nuove fontane e impianto idrico rifatto al Parco ed al Monumentale. Concluso il primo grosso intervento di rifacimento degli impianti idrici nei due maggiori cimiteri. Al Parco i lavori erano iniziati nel luglio 2014, al Monumentale a dicembre. In quest’ultimo si è intervenuti nell’area nuova, nella VII e VIII Ampliazione, dove si trovano i complessi di sepoltura denominati “Il Giardino della Quiete (gli edifici sul lato di Corso Regio parco) e “La Pace”. Collocate anche cinquanta nuove fontane con panchine ed innaffiatoi in ciascun cimitero. Nel corso del nuovo anno, appena sarà approvato il progetto ed effettuato il bando di gara, si comincerà con la seconda ed ultima parte che interesserà invece l’Ampliazione storica del Monumentale ed i piccoli cimiteri di Sassi e di Cavoretto.
 
Un cimitero a vocazione culturale aperto al turismo . Torino è una città dai tesori nascosti, e tra questi il Cimitero Monumentale è sicuramente uno dei più importanti per il suo valore storico ed artistico e da quest’anno la Città ha aperto ufficialmente le porte al turismo. Inaugurato nel 1829, ampliato  per la prima volta nel 1882. Bombardato il 13 luglio del 1943 dalla RAF, ospita personaggi celebri e numerose testimonianze d’arte, soprattutto in stile liberty. Oltre 500 i personaggi illustri censiti tra scrittori, statisti, storici, artisti, calciatori, eroi. Da Silvio Pellico a De Amicis, da Tamagno a Fred Buscaglione. In crescita il numero delle visite guidate e degli eventi che hanno un Ufficio dedicato. Il Monumentale è stato anche scelto dal Festival Torino Spiritualità come teatro per il reading “la Morte di Ivan Ilic” dello scrittore e traduttore di Tolstoij, Paolo Nori. Non a caso è stata scelta Torino per ospitare, il convegno dei Servizi Funerari Italiani sulla valorizzazione culturale e turistica dei cimiteri che si terrà l’11 dicembre 2015.