Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
14 Giugno 2011

Corno d’Africa: emergenza carestia e siccità

Anche Caritas diocesana in aiuto alle popolazioni
Facebooktwitterpinterestmail
Anche attraverso la Caritas di Torino è possibile sostenere le popolazioni del Corno d’Africa colpite da carestia e siccità.
 
La Caritas torinese contribuirà con le somme raccolte ai progetti di aiuto attivati dalla rete di Caritas internationalis in appoggio alle Caritas locali. In particolare in Somalia, Caritas Somalia attraverso l’operazione Lifeline, raggiunge con aiuti d’urgenza 7 mila persone, di cui circa 1.400 bambini e anziani; in Kenya la Caritas distribuisce generi di prima necessità a 40 mila persone nelle aree più gravemente colpite e nella Rift Valley ed è in corso un programma veterinario per assistere circa 15 mila bovini. In Etiopia, nella zona meridionale dove i pastori Borana sono in gravi difficoltà per carenza di acqua e di pascoli, la rete Caritas sta aiutando 25 mila famiglie nel mantenimento dei propri capi di bestiame. Caritas Etiopia sta inoltre distribuendo cibo e acqua a 80 mila persone nelle regioni di Haraghe e Meki. In Eritrea si sta monitorando la situazione per mettere a punto un piano di intervento.
 
Un ulteriore programma globale di aiuto d’urgenza verrà lanciato nelle prossime settimane.
 
Per contribuire, specificando nella causale «Emergenza Corno d’Africa», si possono versare offerte o tramite conto corrente postale 12132106 (intestato Caritas Diocesana Torino),o conto bancario (iban IT07Q01030 01017000000016320), o versamento diretto presso la sede Caritas di Via Val della Torre 3 (da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 12.30).