Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

Dopo il Battesimo?

Dal 29 al 31 agosto ad Armeno (No) il convegno degli Uffici Catechistici e della Famiglia
Facebooktwitterpinterestmail
Le Diocesi del Piemonte e Valle d’Aosta hammo vissuto un importante momento di riflessione e di orientamento pastorale dal 29 al 31 agosto ad Armeno (No) dove si è svolto il convegno degli Uffici Catechistici e della Pastorale familiare «L’Iniziazione Cristiana dei bambini 0-6 anni, ruolo della famiglia e responsabilità della comunità cristiana».
 
L’iniziativa si colloca nell’ambito della proposta dell’Ufficio Catechistico Nazionale, che nell’anno in corso non ha programmato il consueto convegno nazionale, ma ha promosso 16 convegni nelle rispettive regioni ecclesiastiche: il tema comune proposto a livello nazionale – «l’iniziazione cristiana» – verrà sviluppato sotto differenti prospettive, in base alle sensibilità e alle situazioni pastorali delle diverse regioni.
 
La scelta delle diocesi piemontesi e valdostane è caduta sulla fascia di età 0-6 anni, ovvero sull’accompagnamento delle famiglie nell’educazione alla fede dei bambini più piccoli, negli anni immediatamente dopo il Battesimo. Sono stati i Vescovi delle nostre diocesi ad indicare questa tematica, vedendovi un’occasione importante per il rinnovamento della proposta pastorale ed uno snodo fondamentale per il cammino di Iniziazione. La proposta ha trovato buona accoglienza da parte dei direttori degli Uffici Catechistici (a Torino si sono tenute in giugno due intense giornate di convegno diocesano) ed ha costituito l’occasione per riprendere ed incentivare la già sperimentata collaborazione con gli Uffici per la Pastorale della Famiglia.
 
Il programma del convegno prevedeva anzitutto due relazioni che collocano teologicamente e pastoralmente il Battesimo nell’ambito del percorso di Iniziazione cristiana dei bambini (relatori: mons. Alceste Catella e mons. Adriano Caprioli); in seguito si è focalizzato il ruolo della famiglia, sia dal punto di vista socio-pedagogico, sia nell’ambito più strettamente pastorale ed educativo (relatori Pietro Boffi, Franca Feliziani Kannheiser e mons. Sergio Nicolli). Ampio spazio è stato dato ai laboratori, che hanno messo a tema alcuni aspetti rilevanti in vista di una programmazione diocesana in questo ambito pastorale.
 
Tra i partecipanti, che hanno superato il centinaio, erano presenti i Vescovi del Piemonte e della Valle d’Aosta, particolarmente interessati al tema, al quale hanno apportato le loro attese e competenze. L’ultimo giorno di convegno si è concluso con la proposta di orientamenti utili ad avviare o rivedere la programmazione, in ogni diocesi, di un organico piano di Iniziazione Cristiana per bambini da 0 a 6 anni. Come frutto del convegno si attendono in seguito, dai Vescovi, alcune linee orientative comuni per le nostre regioni del Piemonte e della Valle d’Aosta.