Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
12 Maggio 2021

Editto dell’Arcivescovo per la raccolta degli scritti del servo di Dio padre Giuseppe Alloatti (1857-1933)

Documento ufficiale di mons. Cesare Nosiglia del 10 maggio 2021
Il servo di Dio padre Giuseppe Alloatti (1857-1933)
Facebooktwitterpinterestmail

Il 27 marzo 1933, in Chieri (TO), si addormentava nel Signore il Servo di Dio padre Giuseppe Alloatti della Congregazione della Missione di S. Vincenzo De Paoli.

Nato in Villastellone (TO) il giorno 20 luglio 1857, entrò nel 1877 nella Congregazione della Missione di S. Vincenzo De Paoli e fu ordinato sacerdote a Torino il 24 settembre 1882.

Nell’ottobre del 1882 fu inviato a Salonicco, diventando in breve pilastro della piccola missione della Chiesa cattolica di rito bizantino in Macedonia e Bulgaria. Il 21 aprile 1889, insieme a sua sorella Eurosia Alloatti, fondò la Congregazione religiosa della Suore Eucaristine.

Padre Alloatti fu uomo di grande preghiera, asceta severo, predicatore e confessore zelante, padre spirituale per le suore della Congregazione da lui fondata ma anche per i fedeli e i sacerdoti. Fu anche scrittore e poeta. Di lui si conservano oltre ottomila pagine manoscritte in bulgaro e in italiano, opere teologiche, manuali, lettere e circa 400 poesie.

Con l’aggravarsi delle sue condizioni di salute dovette lasciare Sofia e trascorse gli ultimi anni della sua vita a Chieri (TO)

Appurato che padre Giuseppe Alloatti ha avuto e ha sempre più una grande fama di santità, riconoscendo come possa essere modello luminoso per la famiglia vincenziana e per la Chiesa tutta, e volendo accogliere la richiesta del Postulatore Generale, padre Giuseppe Guerra, C.M., si è provveduto a richiedere il Nulla Osta alla Congregazione delle Cause dei Santi, che lo ha concesso in data 26 febbraio 2019. Ugualmente si è ottenuto il parere favorevole della Conferenza Episcopale Piemontese in data 2 marzo 2021.

Nel portarne a conoscenza la Comunità Ecclesiale, mons. Cesare Nosiglia invita tutti e i singoli a trasmettere alla Cancelleria della Curia Metropolitana dell’Arcidiocesi di Torino (Via Val della Torre, 3 – Torino) tutte quelle notizie dalle quali si possano in qualche modo arguire elementi favorevoli o contrari alla fama di Santità del Servo di Dio padre Giuseppe Alloatti.

In allegato il testo dell’Editto arcivescovile del 10 maggio 2021.