Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

“Migranti e rifugiati ci interpellano. La risposta del Vangelo della misericordia”

Mercoledì 6 gennaio 2016 la Festa dei Popoli al Santo Volto. Il 17 gennaio la Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato
Facebooktwitterpinterestmail
Mercoledì 6 gennaio 2016, festa dell’Epifania, alle ore 12.00 presso la chiesa del Santo Volto a Torino, l’arcivescovo mons. Cesare Nosiglia ha presieduto la Festa dei Popoli, l’annuale celebrazione con le comunità immigrate, volontari e operatori impegnati nell’attenzione di fratelli e sorelle che arrivano da altri Paesi (in allegato il testo della sua omelia).

 

Momento di incontro, di festa e di preghiera per tanti uomini e donne cattolici che arrivano da altri Paesi del mondo e che oggi vivono a Torino. Momento molto atteso e partecipato carico di emozioni e di esperienze. Sono 230 mila i migranti nella diocesi e circa 160 mila nella città di Torino. Per i cattolici che arrivano in città l’Ufficio per la Pastorale dei Migranti promuove spazi e luoghi di preghiera nelle diverse lingue con la presenza di cappellani etnici e iniziative di sensibilizzazione e di apertura affinché le parrocchie siano sempre più luoghi di incontro e accoglienza, comunità interculturali di credenti.

 

La celebrazione si è aperta con il saluto e il messaggio del direttore dell’Ufficio Pastorale Migranti, Sergio Durando, all’Arcivescovo, per l’impegno e l’attenzione al mondo delle migrazioni e in particolare alle fragilità e alle periferie che mons. Nosiglia sempre ha manifestato e testimoniato nella sua azione pastorale. Un anno particolare, il 2015, segnato prima dall’invito del Vescovo alle famiglie e alle unità pastorali della diocesi torinese ad accogliere una famiglia o un gruppo di rifugiati, seguito poi dall’appello di Papa Francesco il 6 settembre scorso a tutte le parrocchie d’Europa. Un tempo carico di impegni per la MIgrantes impegnata a coordinare l’avvio e l’inserimento dei rifugiati nelle parrocchie e nelle famiglie.

 

Al termine della celebrazione è seguito un pranzo condiviso e al pomeriggio festa con danze, musica spettacoli.

 

La festa anticipa l’annuale Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato del 17 gennaio prossimo, che questo anno ha per tema «Migranti e rifugiati ci interpellano. La risposta del Vangelo della misericordia», messaggio inviato ai migranti e alla Chiesa da Papa Francesco.

 

Mons. Cesare Nosiglia nella sua omelia ha ripreso il messaggio del Papa e rifletterà sul cammino comune per far crescere la Chiesa di Torino come comunità autentica nel vivere il Vangelo dell’accoglienza, della solidarietà.

 
Per info: Ufficio Pastorale Migranti, tel. 011 2462092 / 011 2462443, www.migrantitorino.it

 
A questo link la locandina delle Giornate Migrantes 2016.