Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
19 Luglio 2016

Per “Suoni dal Monviso” concerto di Arisa

Domenica 31 luglio 2016, alle ore 12, a Pian Pilun Colle di Gilba, nel comune di Sanfront
Facebooktwitterpinterestmail
Arisa si appresta a prendere il centro della scena dell’edizione 2016 di “Suoni dal Monviso”, la stagione musicale che si sviluppa tra le montagne e nelle vallate cuneesi intorno al “Re di Pietra”. L’artista 33enne genovese, accompagnata dalla sua band, domenica 31 luglio, alle ore 12, concerterà a Pian Pilun Colle di Gilba, nel comune di Sanfront, sullo spartiacque tra le valli Po e Varaita, a pochi chilometri da Saluzzo.

Apprezzata dal pubblico più diverso, tanto dai giovani come dagli adulti, nel corso della sua carriera Arisa ha ottenuto tre podi e due primi posti su cinque partecipazioni al Festival di Sanremo, rispettivamente nel 2009, anno in cui ha vinto come esordiente, nel 2010 nella categoria “Artisti” con il brano “Malamorenò”, nel 2012 classificandosi seconda con il brano “La notte”, vincitore di un Sanremo Hit Award come singolo sanremese più venduto di quell’edizione, nel 2014 con “Controvento”, vincitore della categoria Big, e sempre nella categoria Campioni nel 2016 con “Guardando il cielo”. Nella sua carriera Arisa ha conquistato nove dischi di platino e quattro dischi d’oro.

La location scelta per il concerto clou di Suoni dal Monviso è raggiungibile da quatto accessi diversi, due per vallata.

Per chi vorrà salire da Sanfront, sarà possibile parcheggiare in zona Pasturel, sopra la borgata S. Bernardo, e di lì proseguire a piedi per circa un’ora.

Chi sceglierà Paesana come punto di partenza potrà salire a Pian Munè, lasciare l’auto sull’ampissimo piazzale e scendere al rifugio Bertorello (15 minuti circa). Di qui, con una ombreggiata camminata di un’ora, potrà arrivare sul luogo del concerto (dislivello di 150 metri).

Da Brossasco, invece, il sito è raggiungibile percorrendo comodamente in auto il vallone di Gilba fino alla borgata Danna, di qui 2 km di sterrato condurranno a Pian Pilun.

Infine, per chi arriva da Sampeyre, la strada da percorrere è quella che da Becetto porta a Meire di Ruà; di qui al Colle del Prete, per una bella passeggiata estiva.

Per chi desidera acquistare i biglietti on-line sono attivi i circuiti: www.ticketone.it, www.vivaticket.it e www.geticket.it. Adulti: 12 euro; bambini fino a 12 anni e over 65 anni: 6 euro.