Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

«Pronta Estate»: numero verde del Comune per le emergenze estive

Numero verde attivo dal 16 luglio al 7 settembre
Facebooktwitterpinterestmail
È entrato in funzione lunedì 16 luglio il consueto numero verde «Pronta Estate» (tel. 800.019531) del Comune di Torino per l’assistenza della popolazione nelle settimane più calde dell’anno, quando la città si svuota, i negozi chiudono, i servizi funzionano a singhiozzo. Fino al 7 settembre gli operatori di Pronta Estate offriranno informazioni pratiche, indirizzi, aiuto per orientarsi nella vita quotidiana.
 
Nato in origine per aiutare gli anziani in difficoltà, il numero verde è ormai diventato un punto di riferimento per tante altre categoria deboli: stranieri, senza tetto, minori in difficoltà che possono trovare informazioni sui servizi offerti dalla Città e dalle associazioni di volontariato per rispondere ai bisogni di aiuto e di ascolto, alle richieste di accompagnamento a visite mediche o allo svolgimento di pratiche burocratiche, ma anche per occuparsi di faccende domestiche e, dove necessario, di accoglienza temporanea.
 
Pronta Estate non si occupa solo delle persone più deboli. Dà informazioni sulle molteplici iniziative culturali, musicali, teatrali, sportive organizzate in città per i mesi del solleone. Telefonando al numero verde si possono avere indicazioni per le attività dedicate ai bambini e agli adolescenti, sui laboratori di quartiere per le attività dedicate a tutta la cittadinanza. Attraverso il numero verde si possono ottenere consigli su come prenotare campi da tennis, o da calcetto, conoscere gli orari delle piscine e di tutti gli impianti sportivi comunali.
 
Un elenco completo di tutti gli indirizzi utili, i numeri di telefono, gli orari dei servizi in città nei in luglio e agosto è pubblicato su un «Vademecum» di Pronta Estate, scaricabile dal sito internet comunale www.comune.torino.it/prontaestate/
 
(Testo tratto da “La Voce del Popolo” del 22 luglio 2012)