Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
3 Gennaio 2014

Settimana del clero, dire e vivere i sacramenti

Dal 13 al 17 gennaio 2014 a Diano Marina
Facebooktwitterpinterestmail
La settimana annuale di formazione permanente dei preti della Diocesi, che si terrà a Diano Marina dal 13 al 17 gennaio 2014, avrà per tema «Dire e vivere i sacramenti, oggi. Linee di sacramentaria generale». Rispetto a una prassi che rappresenta motivo di generosa dedizione e, talvolta, di frustrazione per il nostro ministero, ci soffermeremo a considerare come si sia arricchita negli ultimi decenni la comprensione teologica della realtà sacramentale.
 
La settimana sarà coordinata da don Paolo Tomatis, docente di Liturgia e Sacramentaria generale presso la nostra Facoltà Teologica, e coinvolgerà alcuni tra i migliori esperti nel panorama italiano sul tema.
Il prof. Andrea Grillo, docente di Sacramentaria a Roma e Padova, ci introdurrà al pensiero dei sacramenti «oggi», nel delicato rapporto tra la teoria e la prassi. Con don Andrea Bozzolo, sale-siano e docente all’Ups di Torino, rileggeremo la storia dei sacramenti, per vedere come la teologia del ‘900 abbia approfondito e integrato la formula classica dei sacramenti «segni efficaci della grazia, istituti da Cristo e amministrati dalla Chiesa».
 
Con don Tomatis si rifletterà sulle modalità più opportune per ripensare l’efficacia dei sacramenti, nella tensione tra rito, fede e vita quotidiana. Sul versante del rapporto tra sa-cramenti e Chiesa, interverrà don Roberto Repole della nostra Facoltà, per mostrare come un certo modo di pensare la Chiesa conduce ad un certo modo di pensare e celebrare i sacramenti.
Infine, due approfondimenti importanti saranno condotti da don Giuseppe Busani (Piacenza) sul rapporto tra Parola e sacramento, e da don Pierpaolo Caspani (Venegono, Milano), sul modo di pensare la presenza reale di Gesù nei sacramenti.
 
Come ogni anno, dunque, l’aggiornamento teologico proposto ai sacerdoti non rinuncia a pensare i temi «caldi» della prassi pastorale, nella convinzione che le grandi svolte recepite dal Vaticano II sono per molti aspetti ancora da assimilare e approfondire, senza resistenze né strappi.
 
Accanto alla possibilità di solido nutrimento teologico, saremo favoriti dalla consueta ac-coglienza della casa, dal clima di fraternità tra i partecipanti e dalla possibilità di ulteriore incontro con il nostro Arcivescovo nella mattinata conclusiva.
La settimana è aperta a tutti i presbiteri, le iscrizioni sono in corso presso la segreteria dei vicari in Curia fino al prossimo 13 dicembre (tel. 011.51.56.307).
Germano GALVAGNO
Testo tratto da «La Voce del Popolo» del 3 novembre 2013