Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

A Collereto in mostra «Etiopia: voci del passato con uno sguardo all’oggi» e presentazione dell’attività dell’associazione “Il sogno di Tsige”

Facebooktwitterpinterestmail
sabato 14 Aprile

L’Associazione “Il sogno di Tsige”, in collaborazione con il Comune di Colleretto Giacosa e l’Archivio Audiovisivo Canavesano, allestisce la mostra “Etiopia: voci del passato con uno sguardo all’oggi” nel Salone Piero Venesia a Colleretto Giacosa.

La mostra sulla storia del Paese africano viene inaugurata martedì 10 aprile 2018 e rimarrà aperta fino a domenica 22 aprile; sarà visitabile il sabato e la domenica con orario dalle 15.00 alle 18.00 e, su prenotazione, tutti i giorni per gruppi e scolaresche.

Nel periodo dell’esposizione, l’Associazione “Il sogno di Tsige” organizza due incontri pubblici di particolare importanza: sabato 14 aprile per raccontare le proprie attività in Africa; venerdì 20 aprile per presentare il libro “Il Duca d’Aosta e gli italiani in Africa Orientale” di Dino Ramella.

LA MOSTRA “ETIOPIA: VOCI DEL PASSATO CON UNO SGUARDO ALL’OGGI”

La mostra, che raccoglie memorie degli Italiani e dei canavesani che parteciparono all’avventura coloniale abissina e che decisero di aprire un capitolo della propria vita in terra d’Africa, ripercorre un periodo della storia d’Italia che sembra dimenticato. Tale rimozione collettiva nasconde la relazione tra gli immaginari passati e quelli del presente, caratterizzati da una strisciante cultura razzista che rischia di diffondersi nel nostro Paese.

 

PRESENTAZIONE DELL’ATTIVITA’ DELL’ASSOCIAZIONE “IL SOGNO DI TSIGE”

Sabato 14 aprile alle ore 21, l’Associazione “Il sogno di Tsige” organizza un incontro per presentare le attività che svolge in Etiopia, in particolare ad Adwa e nel Tigray. I progetti realizzati (costruzione di edifici e ponte, trivellazione di un pozzo e impianto di irrigazione, scolarizzazione dei bambini, sostentamento degli anziani, creazione della prima banda di ragazzi non vedenti di Etiopia, aiuto a un ragazzo che rischiava di rimanere invalido) e quelli futuri (ampliamento dell’area coltivabile con un ulteriore impianto di irrigazione, dare la possibilità a una delle scuole più evolute di stampare libri per le attività scolastiche, fornire una carrozzella a motore a un ragazzo affetto da poliomelite).

14/04/2018 (tutto il giorno)
Associazioni e movimenti
Torino
Piemonte
Italia
Colleretto Giacosa, TO, Italia