Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

“Archivissima”, Festival nazionale degli archivi: le proposte delle realtà torinesi

Facebooktwitterpinterestmail
venerdì 5 Giugno

“Archivissima”, il Festival nazionale degli archivi, si svolge dal 5 all’8 giugno 2020. Nato dal successo dell’iniziativa La Notte degli Archivi, che dal 2016 apre al pubblico le porte degli archivi torinesi in una serata di letture, spettacoli, visite e approfondimenti, il festival assume quest’anno una dimensione nazionale (oltre 180 realtà coinvolte) e si svolge completamente in digitale.

L’edizione 2020 ha come tema centrale «Le donne protagoniste di processi di cambiamento ed innovazione». Il programma completo del festival prevede, oltre al ricco programma de La Notte degli Archivi, quattro giornate di incontri digitali, mostre virtuali e occasioni di confronto per consentire al grande pubblico di scoprire tesori culturali troppo spesso ancora inesplorati.

Il programma del festival è al link https://www.archivissima.it/programma

 

Qui di seguito le proposte di alcune realtà torinesi.

  • L’Istituto per i Beni Musicali in Piemonte partecipa in particolare alla Notte degli Archivi, il grande evento che aprirà il Festival nella serata del 5 giugno.

l’Istituto per i Beni Musicali in Piemonte ha scelto di partecipare con un focus sulla figura di Luisa Manfredi King, musicista e comandante partigiana cui è dedicato un ampio fondo di volumi e dischi donato all’IBMP dal fratello architetto Gabriele Manfredi. In sostituzione alla visita guidata alla biblioteca presso la Biblioteca dell’Istituto nel Monastero dell’Annunziata a Saluzzo e alla presentazione del diario partigiano di Luisa Mafredi King Ero proprio “uno” di loro” edito da Seb27, doppio evento annunciato per la versione “dal vivo” del festival, l’Istituto parteciperà attraverso la produzione di un podcast e di un video.

Dalle ore 18 del 5 giugno sarà dunque ascoltabile sulla pagina di Archivissima il podcast curato da Silvia e Valeria Micioni che traccia un audio-ritratto della figura di Luisa Manfredi King (https://www.archivissima.it/eventi/151-luisa-manfredi-king-musicista-partigiana). Il podcast, insieme a un altro centinaio di audio prodotti dai principali archivi italiani, andrà a costituire uno straordinario corpus digitale tutto da ascoltare, il primo al mondo nel suo genere.

Sempre il 5 giugno, dalle 18.00 fino a oltre l’una di notte, verrà trasmessa sulla pagina Facebook di Archivissima e in condivisione su quelle degli archivi una grande maratona video che costituirà un viaggio nel patrimonio storico italiano. Alle ore 22.40 sarà il turno del documento video inedito dell’Istituto per i Beni Musicali in Piemonte, che approfondisce diversi aspetti del fondo Manfredi King.

Sia i podcast sia i video resteranno fruibili dopo il festival nel grande archivio digitale curato dall’associazione Archivissima, insieme ad altre centinaia di audiovisivi, immagini e narrazioni provenienti dagli archivi di ogni parte d’Italia.

  • Venerdì 5 giugno anche Rai Teche partecipa ad Archivissima – La Notte degli Archivi presentando in streaming due contributi video dell’Archivio della Rai. Il primo è un omaggio a Franca Valeri che il 31 luglio compirà 100 anni, il secondo è un documentario interamente realizzato con materiali di archivio Rai dedicato alle donne e alla trasformazione del loro ruolo nel nostro Paese.

Colpo di scena – Franca Valeri – in streaming il 5 giugno: https://www.raiplay.it/programmi/francavaleri

Onda Rosa – in streaming il 5 giugno: http://www.teche.rai.it/2018/03/onda-rosa/

Da 90 anni, ogni giorno, la Rai registra eventi, personaggi, cultura e cambiamenti della società italiana: un lungo racconto dell’evoluzione del nostro Paese che attraversa letteratura, musica, cinema, teatro e sport. Rai Teche custodisce questo straordinario archivio radiotelevisivo di oltre 4 milioni di ore grazie ad apparati tecnologicamente all’avanguardia. L’archivio è accessibile a tutti grazie alle biblioteche della Rai e alle sedi regionali e a iniziative come Archive Alive! la rassegna che Mediateca Rai ha ideato e organizza dal 2016 per invitare il pubblico a riscoprire i programmi più belli della radio e della televisione in connessione con le iniziative culturali del territorio.

Per info: www.teche.rai.it, https://www.facebook.com/MediatecaRaiTorino

  • Ancora venerdì 5 giugno alle 19.35 il Centro Studi Piemontesi partecipa con un video trasmesso su Facebook (on line anche su YouTube dal 6 giugno).

Per ulteriori info: tel. 011/537486, info@studipiemontesi.it, www.studipiemontesi.it

– In particolare: Ritratti femminili nell’Archivio di Cesare Lombroso

L’intervento del Direttore Silvano Montaldo ricostruisce le ragioni della presenza nell’Archivio del Museo di Antropologia criminale “Cesare Lombroso” di numerosi ritratti femminili in fotografia e a disegno, che furono prodotti durante le ricerche sulla delinquenza femminile e confluirono nel trattato La donna delinquente, la prostituta e la donna normale, pubblicato da Lombroso e Guglielmo Ferrero nel 1893.

La medium Linda Gazzera nelle fotografie spiritiche dell’album Imoda

L’intervento di Nadia Pugliese, borsista di ricerca sul fondo fotografico dell’Archivio del Museo, si incentra sulla figura della medium Linda Gazzera attraverso l’analisi di un album di fotografie spiritiche donato dal medico torinese Enrico Imoda a Cesare Lombroso.

Donne africane nella fotografia coloniale

Erika Grasso, Gianluigi Mangiapane, Margherita Valentini raccontano le poche figure femminili che emergono dai documenti dell’Archivio del Museo di Antropologia ed Etnografia, ovvero fotografie scattate nello Stato Libero del Congo e nella Somalia Italiana nei primi anni del 1900 che presentano soggetti femminili colti e rappresentati attraverso la “visione del mondo” tipica del periodo coloniale. In questo contesto le figure femminili appaiono rappresentate secondo livelli di significazione multipli che oggi emergono dall’analisi delle immagini.

  • Infine, per la prima volta partecipa alla Notte degli Archivi anche il Museo di Antropologia ed Etnografia (MAET) del Sistema Museale di Ateneo dell’Università degli Studi di Torino presentando un podcast dal titolo “Donne Africane nella fotografia coloniale” realizzato da Erika Grasso, Gianluigi Mangiapane e Margherita Valentina con la partecipazione dall’attore Paolo Oricco della compagnia teatrale Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa.

Il podcast sarà sempre disponibile dalle ore 18:00 di venerdì 5 cliccando qui

 

 

05/06/2020 00:00
08/06/2020 00:00
Altro
Torino
Piemonte
Italia