Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail

#ArteSenzaDimora, asta benefica per sostenere le persone senza dimora

Facebooktwitterpinterestmail
venerdì 8 Maggio

Sono giorni molto complessi per tutti i cittadini, ma per alcuni risulta ancora più difficile: sono le persone senza dimora, loro non possono stare a casa. Da qui parte l’iniziativa dell’impresa sociale Stranaidea. La situazione all’interno dei servizi rivolti a queste persone si presenta infatti problematica e densa di difficoltà, ma permane la resilienza, desiderio e volontà di trovare una risposta creativa a tutto ciò.

 

Stranaidea è attiva sul territorio di Torino da quasi 35 anni: nelle Case di Ospitalità Notturna che ha in gestione per conto del comune di Torino, ha adottato quindi misure straordinarie per affrontare quella che fin dall’inizio è stata definita come “un’emergenza nell’emergenza”: oltre 55mila persone senza dimora sul territorio italiano per le quali “stare a casa” non è opzione plausibile, persone con problemi di salute e disturbi mentali, fragilità relazionali, barriere linguistiche e condizioni di vita assai precarie che richiedono un approccio di intervento complesso e coordinato. Di norma le Case di Ospitalità Notturna in questo periodo sono aperte dalle 20 alle 8 del giorno successivo. Per garantire agli ospiti uno spazio su tutto l’arco della giornata, e quindi limitare il rischio di contagio, le strutture ad oggi sono aperte h24.

 

In questo scenario diventa necessario un incremento di risorse e strumenti per lavorare al meglio, costruendo un tempo di qualità per le persone senza dimora e consentire la permanenza in strutture e spazi che non sono stati progettati in tal senso. L’obiettivo di Stranaidea è la loro salute e benessere, in sicurezza. Per questo è stata attivata una raccolta fondi, per ad es. l’acquisto di arredi da esterno, strumenti informatici, ludici, artistici, ricreativi e tutto ciò che può servire ad una efficace ospitalità.

 

Inoltre, sono indispensabili sempre più grandi numeri di dispositivi di protezione individuale per proteggere gli operatori e gli ospiti stessi, oltre che strumenti di screening per monitorare lo stato di salute delle persone. Essendo poche le risorse si sta ora rispondendo in modo creativo a questi bisogni, re-inventandosi la funzione di oggetti, recuperando ogni tipo di stimolo, accettando doni, con l’intento di trasformare i dormitori in vere e proprie case in cui vivere tutta la giornata e sentirsi protetti. L’arte è necessaria alla vita in ogni momento, per questo si è deciso di affidarsi a un’asta d’arte per cercare di darsi degli strumenti per reagire all’emergenza ma anche per far conoscere a più persone possibili questa realtà. Perchè andrà tutto bene, se andrà bene per tutte e tutti.

 

L’appello è perciò rivolto a tutti gli artisti e donatori che abbiano la possibilità di sostenere il lavoro rivolto al miglioramento delle condizioni di vita delle persone senza dimora. Si potrà contribuire donando una o più opere da mettere all’asta dall’8 al 9 maggio 2020 su Instagram, con offerte a partire da 30 euro per stampe, lavori serigrafici o riproduzioni e da 100 euro in su per opere originali a seconda del valore di mercato.

 

Per partecipare è sufficiente fornire una foto dell’opera (con titolo, tecnica e autore) che sarà pubblicata su Instagram dal profilo dell’artista che la mette a disposizione, citando Stranaidea. La spedizione/consegna sarà concordata tra artista e acquirente. Le spese di spedizione sono a carico dell’acquirente al quale verrà comunicato il preventivo dall’artista non appena indicherete l’indirizzo di spedizione. Tutte le indicazioni sono presenti sul sito www.stranaidea.it.

 

Per ogni informazione ulteriore e-mail: artesenzadimora@stranaidea.it

08/05/2020 00:00
09/05/2020 00:00
Associazioni e movimenti
Torino
Piemonte
Italia