Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
26 Aprile 2017

“Barriera Danza”: si conclude la sesta stagione 2016-17 con un omaggio a Pina Bausch

Facebooktwitterpinterestmail
domenica 30 Aprile

Torino – Sabato 29 e domenica 30 aprile 2017, al Teatro Marchesa (Auditorium Mauro Borghi) in corso Vercelli 141 a Torino, si chiude la VI stagione di Barriera Danza, rassegna organizzata dalla Compagnia di Danza L’Araba Fenice in collaborazione con la sesta Circoscrizione.

Sabato 29 aprile alle ore 21 con la Compagnia “Il Gabbiano” diretta da Franca Pagliassotto, e domenica 30 ore 16 con “Gruppo Modern Dance Academy” diretta da Katia Tromboni: doppio appuntamento con la Settimana mondiale della danza dedicata a Pina Bausch.

Ingresso: intero 7 euro, ridotto 5 euro fino ai 12 anni
Per informazioni e prenotazioni: 3388706798
 
Nel mese di  aprile si festeggia la Giornata mondiale della Danza promossa dall'International Dance Council dell'UNESCO. Una giornata di festa che accomuna tutti i paesi del mondo.
La commemorazione è istituita nel 1982 per il Comitato Internazionale della Danza – C.I.D. dell’Istituto Internazionale del Teatro (ITI-UNESCO) è nata per sensibilizzare la popolazione alla cultura e pratica della danza. La data commemora la nascita di Jean-Georges Noverre (29 aprile 1727-19 ottobre 1810), che fu il più grande coreografo della sua epoca, il creatore del balletto moderno; La Compagnia l'Araba Fenice trae spunto da questa festa per portare a conoscenza del pubblico figure di riferimento di questo mondo. Le precedenti edizioni sono state dedicate a Rudolph Nureyev, George Balanchine e Martha Graham.

In questa edizione la Compagnia di danza L’Araba Fenice rende omaggio, a 8 anni dalla scomparsa, a Pina Bausch, una delle artiste più grandi del 20esimo secolo, ha creato un linguaggio coreutico basato sulle capacità espressive del corpo umano, un omaggio alla sua vita, alla sua carriera, al suo pensiero.

Pina Bausch ha ricevuto decine di riconoscimenti nell’arco della sua carriera e ha avuto stretti rapporti anche con il cinema: Federico Fellini, nel 1983, la scelse per interpretare una principessa non vedente nel suo film E la nave va; Pedro Almodovar utilizzò due sequenze tratte da due sue famose coreografie (Café Muller e Masurca Fogo) per aprire e chiudere il film Parla con lei; e infine Wim Wenders, che quando vide per la prima volta un suo spettacolo – nel 1985, alla Biennale di Venezia – rimase così colpito da cancellare i suoi impegni per assistere a tutte le altre performance della coreografa tedesca, di cui poi diventò grande amico. Wenders nel 2011 le ha dedicato il film-documentario in 3D, Pina.
 
Visto il numero limitato di posti (99) si consiglia la prenotazione al numero: 3388706798, www.compagnialarabafenice.com, segreteria@compagnialarabafenice.com

30/04/2017 00:00
30/04/2017 00:00
Associazioni e movimenti, Appuntamenti