Benvenuti nel sito della Chiesa Cattolica di Torino

Seguici su
Facebooktwitterrssyoutubeinstagrammail
6 Aprile 2017

Ciriè, cineforum sul cyberbullismo

Facebooktwitterpinterestmail
venerdì 21 Aprile

Ciriè (TO) – Un cineforum in collaborazione col Cis per prevenire le dinamiche di cyberbullismo. Si intitola «Interni di famiglia… per ragazzi e genitori insieme», un ciclo di due incontri serali per esplorare le relazioni familiari attraverso dibattiti e cineforum itineranti guidati da esperti del settore, in collaborazione con le scuole medie e i servizi sociosanitari del territorio. Tema «Social Network e cyber-bullismo. Vantaggi e insidie della rete». Primo incontro venerdì 7 aprile 2017 alla Scuola Media di Ciriè, plesso Costa, in via Trieste 3: sarà proiettato «Cyberbulli – pettegolezzi on line» di Charles Binami. Venerdì 21 aprile alla media di Caselle, strada Salga, la seconda tappa col fi lm «Perfetti sconosciuti» di Paolo Genovese.

Le due serate, gratuite e aperte a tutti, iniziano alle 19 con apericena in parte offerto dalla Sezione Soci Coop; alle 19.30 segue la proiezione e alle 21,30 il dibattito. In particolare, al dibattito del 7 aprile parteciperanno Fabrizia Lovarini, responsabile Uisp (che al I comprensivo è attiva col progetto «I ragazzi del cortile» per la prevenzione primaria di bullismo e cyberbullismo), il dottor Giorgio Bellan, Asl TO4, Giulia Franco e Cristina Coviello, psicologhe del Centro Studi Psicologia e Nuove Tecnologie Onlus e coordinatrici del progetto «Consapevoli in rete». Interverranno inoltre le psicologhe Elena Grava, Annalisa Rinaldi e Silvia Di Paola, dell'associazione «Red Link», responsabili dello sportello d'ascolto nei diversi ordini di scuola del I comprensivo, che focalizzeranno l’intervento sulla comunicazione, capacità di riconoscimento delle emozioni proprie e altrui e ricerca di strategie alternative nella gestione dei confl itti. Sempre su bullismo e cyberbullismo insegnanti della Scuola Media di Ciriè hanno partecipato a corsi di formazione organizzati dalla Polizia postale. Altri stanno seguendo un corso di formazione on line organizzato dall'Università Cattolica del Sacro Cuore.

Molte altre le attività messe a punto per contrastare aggressività e bullismo. «Attività con la Polizia Postale, dagli interventi nelle classi seconde dei due plessi», elenca Giovanna Dellacà, componente della commissione educazione alla salute, «oltre la partecipazione delle classi 2C e 2D del plesso Costa all'evento ‘Una vita da social’ al Teatro Carignano.
Non sono mancate, per le terze medie, attività con i Carabinieri. Incontri coordinati dall'insegnante Carmelina Caligiuri, fi gura strumentale per i rapporti con il territorio. Siamo inoltre iscritti al progetto ‘Generazioni Connesse’, con attività specifiche e il link, sul sito dell’istituto, con cui si può accedere alla piattaforma per visualizzarne i materiali».

Tiziana MACARIO
(testo tratto da «La Voce E il Tempo» del 9 aprile 2017)

21/04/2017 19:00
21/04/2017 19:00
Associazioni e movimenti, Appuntamenti