Di nuovo in presenza i «Martedì della salute», incontri tra cittadini e specialisti a cura dell’Associazione Educazione Prevenzione e Salute

martedì 15 Marzo

Tornano dal 1° marzo al 12 aprile 2022, ore 10, all’Hotel Concord in via Lagrange 47 a Torino, i «Martedì della salute», ciclo di incontri tra cittadini e specialisti organizzato dall’Associazione Educazione Prevenzione e Salute. L’ingresso è libero, ma consentito solo esibendo il green pass valido.

Durante il primo ciclo 2022 dei Martedì Salute si scoprirà la prevenzione che rispetta l’ambiente, i fattori che rendono il cuore della donna diverso da quello dell’uomo, la nuova chirurgia mininvasiva per contrastare i sanguinamenti uterini e molti altri argomenti.

Si inizia il 1° marzo con I SANGUINAMENTI UTERINI A QUALSIASI ETA’: NUOVE PROSPETTIVE con i ginecologi Corrado De Sanctis e i radiologi Paolo Fonio e Pierluigi Muratore Radiologo.

Quali sono le novità in questo ambito? Le anticipano i relatori:

“Attualmente abbiamo una serie di patologie a livello uterino che possono determinare dei sanguinamenti. Quella più frequente è il fibroma, più raramente si tratta di tumori maligni, e abbiamo casi di possibili sanguinamenti legati alla gravidanza. Tutti questi sanguinamenti, che storicamente sono stati trattati con procedure di tipo chirurgico, e spesso giungevano all’asportazione dell’utero, oggi possono avvalersi di tecniche mininvasive che hanno lo scopo di raggiungere lo stesso obiettivo dell’intervento ma con una minore invasività, e quindi con un minor peso dal punto di vista clinico e psicofisico per la paziente. Ciò non significa che tali trattamenti possano sostituire l’intervento chirurgico, che resta un pilastro fondamentale, ma in un numero selezionato di pazienti possiamo avvalerci di tecniche meno impattanti”.

L’8 marzo non può che essere nuovamente al femminile, con il secondo incontro intitolato CUORE DI DONNA: PREVENZIONE, DIAGNOSI E COME PRENDERSENE CURA con i cardiologi Patrizia Presbitero e Giancarlo Barberis.

Perché una differenza di genere su un organo strutturalmente identico in entrambi i sessi? Ma soprattutto, vale ancora il principio per cui le malattie cardiovascolari siano molto più frequenti nella popolazione maschile?

“Le donne presentano peculiarità importanti. – Spiega la Dottoressa Presbitero – Ad esempio, l’ipertrofia miocardica dovuta all’ipertensione arteriosa è molto marcata nella vecchiaia ma, una volta curata, regredisce in misura decisamente maggiore nella donna rispetto all’uomo; dopo i 70 anni d’età la fibrillazione atriale è diffusa in entrambi i sessi, ma lo scompenso cardiaco è molto più frequente nella donna. In età più giovane nella donna ci sono altri meccanismi: la formazione trombotica o la dissezione della coronaria. 70 anni d’età gli uomini sono più esposti all’infarto; con l’aumentare dell’età la situazione diventa molto simile fino ad arrivare, tra gli 85 e i 90 anni, a una percentuale uguale nei due sessi.

Persino i fattori di rischio sono uguali, ma hanno un peso diverso, ad esempio il diabete e il fumo incidono di più nella malattia coronarica nella donna rispetto all’uomo; alcuni sono distintivi nella donna, ad esempio le malattie di tipo infiammatorio autoimmune pesano come fattore di rischio sulla malattia coronarica, sia per la loro azione sia per i farmaci utilizzati per curarle. E ancora: l’ovaio policistico, la menopausa molto precoce e l’ipertensione in gravidanza.

Rimane ancora oggi il problema del minore trattamento e accesso alle cure dedicati alle donne; anche in questo caso, i sintomi non sono diversi ma vengono interpretati in maniera differente”.

GLI INCONTRI SUCCESSIVI:

  • 15 marzo: LA PATOLOGIA ARTROSICA DEL GINOCCHIO. I TRATTAMENTI POSSIBILI con gli ortopedici Luigi Sabatini e Marcello Capella.
  • 22 marzo: MEDICINA D’INSIEME. LA PREVENZIONE NEL RISPETTO DELL’AMBIENTE: UN NUOVO PARADIGMA DI CURA con Lucio Buffoni (oncologo) Viviana Contu (oncologa – Medicina d’Insieme) e Francesco Milone (cardiologo).
  • 29 marzo: LO SCREENING DEL TUMORE DEL POLMONE con i chirurghi toracici Francesco Leo e Alberto Sandri.
  • 5 aprile: COMBATTERE LE MALATTIE ARTERIOSE. NOVITÀ NELLA PREVENZIONE E IL RUOLO DELLA CHIRURGIA Fabio Verzini (chirurgo vascolare) e Gaetano Maria De Ferrari (cardiologo).
  • 12 aprile: LE MALATTIE DEL RENE con Luigi Biancone (nefrologo), Paolo Gontero (urologo) e Cinzia Ortega (oncologa).

Il ciclo è organizzato con la collaborazione di Clinica Fornaca di Sessant, Istituto di Medicina dello Sport, Clinica Cellini e Ospedale Gradenigo e con il supporto non condizionante di BMS, Medtronic, Sanitex e Selefar.

Ingresso sino ad esaurimento dei posti disponibili su presentazione di green pass.

Per informazioni: tel 0116604284, campagnamartedisalute@gmail.com

LOCANDINA IN ALLEGATO

15/03/2022 10:00
15/03/2022 12:00
Associazioni e movimenti
Torino
Piemonte
Italia
Via Giuseppe Luigi Lagrange 47, 10123 Torino, Piemonte Italia
condividi su